NR. 14 anno XXII DEL 15 APRILE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 
Home | Rubriche | Mostre 

Armando Bertollo

La palabra ilusa
Transcodificationes de vanguardia en Italia

di Maria Lucia Ferraguti

facebookStampa la pagina invia la pagina

Armando Bertollo

Armando Bertollo (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)I corpi segnici, sospesi nello spazio incolore, i protagonisti del Teatrino della scrittura, le tracce verbali, i segni spaziali, tengono tra loro al doppio equilibrio. A far danzare la visione del lettore tra sentiero temporale e organizzazione spaziale. E questo genera un conflitto, un’indecisione, e la scelta si risolve con il dubbio che qualcosa sfugga , che la comprensione non sia definitiva. Armando Bertollo, poeta, artista e videoautore vicentino (nato a Thiene nel 1965; ora vive a Schio) insegue, con coscienza, l’idea di transitare dal linguaggio alla scrittura e da qui uscire nel territorio della parola scritta per essere, nel contempo, lirica, scrittura, segno, linea ed immagine: poesia visiva. Un’esperienza dall’aura storica e specifica della creatività moderna.

Un anticipo dal contenuto di libertà e di rigore, d’impegno assoluto e programmato per la ricerca, sul richiamo delle opere di René Magritte effettuato su una copia di Un Coup de Dés di Mallarmé: fogli di parole in libertà, senza punteggiature e dai diversi caratteri, che riempiono gli spazi in modi differenti. L’opera di Bertollo lo ha portato a partecipare a conferenze e ad eventi oltre che ad esperienze espositive e, recentemente, a condividere l’invito di Adriano Accattino di Ivrea, promotore di convegni culturali. Di certo la poetica di Bertollo è il connotato visuale delle opere ed ha avuto il riscontro visivo in Austria, nelle antologie internazionali di Poetiche visuali “A global visuage” (CH Edizioni Austria 2012), fra video “De post fazione" (Grenzganger/Museo Casabianca- Malo 1999), collaborazioni con direttori di Museo, pubblicazioni, segnalazioni da finalista al premio Lorenzo Montano. Ora la sua opera, accompagnata da un testo conclusivo, entra nel saggio di Alessandro Ghignoli-docente presso le Università di Madrid e Malaga sulle poetiche visuali in Italia del ’900 - La palabra ilusa - Transcodificationes de vanguardia en Italia (Editorial Comares) – Interlingua, con uno sviluppo artistico che da Una poética de la palabra en Filippo Tommaso Marinetti trova conclusione in Des- orden y entropía textual en Armando Bertollo.

Armando Bertollo (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)

Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar