NR. 14 anno XXII DEL 15 APRILE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

“Canzoni della mia terra”

Nuovo album per il cantautore Davide Peron, un meglio di a cui si aggiungono quattro inediti, che nascono dalla quotidianità e dalle sue radici non fatte solo di Piccoli Dolomiti

di Alessandro Scandale
a.scandale@gmail.com

facebookStampa la pagina invia la pagina

“Canzoni della mia terra”

Un nuovo album da poco nei negozi - Imbastir Parole - e un primo singolo dal titolo beneaugurante - Fortuna al fianco (registrata con la Estremomusic Chamber Orchestra nell’ Epic Production Studio di Maribor, Slovenia) - per ThisPlay Music. Una raccolta dei migliori brani dei suoi album precedenti più quattro inediti. Protagonista del lavoro musicale è Davide Peron, cantautore vicentino che ha inciso un diario di pensieri messi in musica che raccontano la sua evoluzione artistica: otto canzoni già edite nei suoi due album precedenti e quattro inediti. Il titolo nasce dal profondo legame di Peron con le sue radici: come le sarte danno vita ad un capo imbastendone la forma, così il cantautore imbastisce canzoni legando le parole alla musica. I quattro inediti delineano in modo chiaro il forte attaccamento alla sua storia personale, alla terra che è madre ma anche padre, amata ma anche matta. Ricordi della Grande Guerra protagonista nelle Piccole Dolomiti e riflessioni sul futuro intese come necessità di ricordare un passato pregno di una storia raccontata attraverso la sua lingua madre, il dialetto.

“Canzoni della mia terra” (Art. corrente, Pag. 2, Foto generica)Se Fortuna al fianco è il primo singolo - il punto di partenza e di arrivo, il luogo dove nasce la speranza - un flusso in cui le emozioni scivolano libere senza barriere, i quattro inediti delineano in modo chiaro il forte attaccamento alla storia che prende forma inevitabilmente dalle esperienze e dai luoghi vissuti. Così in Terramata noi siamo frutto di un vissuto che parte dalla terra che è madre ma anche padre; in Mamma se solo sapessi racconta della tragica sorte dell'uomo: la Grande Guerra è stata protagonista nei monti a lui cari, le Piccole Dolomiti, tanto da divenire indimenticabile; in L'aquilon il volo, la tensione al futuro intesa come speranza e sogno e bisogno allo stesso tempo di ricordare le radici pregne di una storia raccontata attraverso il dialetto. Il testo è liberamente tratto da una poesia di Miranda Bille e un omaggio a lei; e in Fortuna al fianco Un'orchestra compone la melodia, un flusso implacabile in cui le emozioni scivolano libere senza barriere. L'elogio alla musica classica che più di tutte sa veicolare messaggi, musica per eccellenza in cui tutto si ritrova.

Il disco nasce dall'idea della casa discografica This Play Music di raccontare chi è Davide oggi. Quindi, quale modo migliore se non pubblicare un nuovo prodotto che sia un riassunto dei lavori migliori fino ad oggi con l'aggiunta di quattro canzoni inedite? Da sempre - dice il cantautore - scrivo canzoni convinto che l'arte non debba essere fine a se stessa, ma veicolo per mandare un messaggio: raccontare la vita come la vivo tutti i giorni, piena di verità con le sue bellezze e i suoi sensi più profondi difficili da accettare. Forte di questo, credo fermamente che la commistione delle arti sia la forma più diretta per comunicarne il significato. Quest'estate in particolare, ho voluto unire la musica al teatro. È andato in scena lo spettacolo teatrale-musicale '99 Rico va alla guerra" per il centenario della Grande Guerra riscuotendo buon successo. Per il prossimo futuro, mi vedrete impegnato, oltre alla promozione del nuovo disco, in teatro con lo spettacolo sulla guerra, già richiesto per il nuovo anno e con un secondo lavoro teatrale-musicale - Fiori di Campo - una raccolta di storie di donne nate dalla libera interpretazione di alcune poesie di Miranda Bille, poetessa che mi ha accompagnato nella stesura dei miei testi fino alla sua morte. In questa seconda produzione sarò in scena con l'attrice professionista Eleonora Fontana. Ultima novità, ma non per importanza, è la realizzazione di un progetto educativo che vedrà coinvolti ragazzi con handicap inseriti in una comunità dell'Alto Vicentino. Il progetto verrà seguito da me e da una arte-terapeuta con lo scopo di creare un video clip finale di una mia canzone. Il tutto si estenderà per alcuni mesi nei quali gli utenti saranno impegnati a raggiungere gli obiettivi educativi fissati dall'equipe di professionisti che li seguono.

Abbiamo incontrato il cantautore in occasione dell'uscita del suo disco.

“Canzoni della mia terra” (Art. corrente, Pag. 3, Foto normale) 



continua »

Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar