NR. 14 anno XXII DEL 15 APRILE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 
Home | Rubriche | Mostre 

Manuela Bedeschi

Galleria Lazisee Art Open Space
Piazza Partenio, 7 - Lazise
Orario martedì-mercoledì 15.30-19.30
da giovedì a domenica 10.30-13 e 14- 19.30
Chiude il 9 ottobre 2016

di Maria Lucia Ferraguti

facebookStampa la pagina invia la pagina

Manuela Bedeschi

Manuela Bedeschi (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Uno degli interessi artistici di Manuela Bedeschi è rappresentato dalla luce neon. Una luce algida anche nel colore che trasforma l’immaterialità del flusso luminoso in ricerca artistica. Da sempre l’artista non fissa la poetica in un unico gruppo di opere, in quanto ama sperimentare per i suoi interessi accademici dalla pittura alla scultura passando all’objet trouvé, al neon ed al plexiglas, in un percorso che va oltre l‘improvvisazione. Nella mostra dal titolo Casaluce distribuisce nello spazio della galleria dei momenti luminosi ed arriva con la luce-colore del neon alla parola scritta “casa”, che al seguito di una grafia personale si trasforma in immagine luminosa.

A questa parola e ad alcuni pannelli monocromi, modulati da una luce che dilata nell’ambiente la loro geometria, Bedeschi unisce una sedia disposta così vicina al tavolo da creare un insieme di luce, da originare un dialogo dinamico tra le opere disposte nello spazio. Diversamente, una piccola sedia, simile ad un’apparizione dalla bianca luminosità, trasforma la teca in plexiglass che la racchiude in una reliquia industriale, riconoscendo così al neon, per la sua luce, una dimensione spirituale. La qualità del lavoro è rivelata da due piccole sculture di ferro, che nell’ambiguità semantica suggerita dai titoli riportano, tramite una luce neon verde, alla memoria della natura, al sogno di un prato, ad un filo d’erba, mentre un perfetto parallelepipedo di ferro, cede l’integra forza nel lasciar trasparire da una fessura la vitalità di un interno chiarore. L’imprevisto avviene per il perenne desiderio di sperimentare di Bedeschi che la conduce a creare un binomio tra il tubo neon e la carta, trasformandolo in un messaggio di colore e di poesia. Carte multicolore di dimensione ridotte, leggerissime e coloratissime evocano una casa che sembra trovare riposo, dopo molte avventure sul filo della precarietà, entro una teca di plexiglas. La sua epifania di casa, nella continua unione di frammenti colorati è dovuta alla luce; la sua identità luminosa è raccordata dai colori e il suo significato di casa è alimentato dalla commovente forma. Manuela Bedeschi pittrice e scultrice di origine vicentina vive a Verona e a Villa Pisani, architettura di Andrea Palladio, a Bagnolo di Lonigo dove con Carlo Bonetti condivide il progetto Arte Contemporanea Villa Pisani.

Mostra a cura di MariKa Santoni.

Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar