NR. 30 anno XXII DEL 2 SETTEMBRE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Calcio: Vicenza e Bassano, l'ora del derby

Per la prima volta nella storia le due squadre della provincia avversarie in campionato. Ci sono anche Padova e Mestre

di L.P.

facebookStampa la pagina invia la pagina

Calcio: Vicenza e Bassano, l'ora del derby

Comunque andrà a finire la stagione calcistica 2017-2018 rappresenterà un "evento" per il calcio vicentino. Per la prima volta nella storia Vicenza e Bassano Virtus giocheranno nello stesso campionato, dando per scontato che saranno inserite nello stesso girone di serie C, che dovrebbe comprendere anche diverse altre squadre venete e del nordest. A meno di un mese dall'inizio dell'ex Lega Pro - da quest'anno tornata a chiamarsi serie C - il portale www.ladomenicadivicenza.it ha voluto approfondire l'argomento, anche con diversi riferimenti legati al passato.

 

I 30 anni di serie A della "Nobile provinciale" e i tentativi falliti dei giallorossi per salire in serie B. I trascorsi del Marzotto Valdagno in B

Sarà dunque l'inedito derby Vicenza-Bassano Virtus una delle novità dell'ormai imminente campionato di serie C. Le due squadre, che in passato si sono già affrontate in Coppa Italia (in partite ufficiali dunque) o in amichevoli (negli ultimi anni anche nel Memorial "Alfonso Santagiuliana"), si "incrociano" dopo aver percorso strade diverse. Il Vicenza, una delle squadre di provincia più titolate del calcio italiano (ha vinto la Coppa Italia nel 1997 e vanta due partecipazioni nelle coppe europee, l'Uefa nel 1978-79 e la Coppa delle Coppe del 1997-98) nel post secondo Dopoguerra, cioè da quando esistono i campionati a girone unico, ha disputato 30 tornei di serie A, di cui venti consecutivi dal 1955 al 1975, che la pone in assoluto la prima in Veneto alle spalle dell'Hellas Verona con 27. Ma i biancorossi vantano anche la partecipazione di 24 tornei di serie B (alla pari con lo stesso Hellas), quindi oltre mezzo secolo, 54 anni per la precisione, tra A e B. Negli Anni Duemila, come evidenziato nell'ultimo paragrafo, il Vicenza ha giocato sempre in serie B, ad eccezione del torneo 2000-2001, in cui ha disputato l'ultimo campionato della sua storia nell'elite calcistica e nella stagione 2013-14, quando ha disputato la Prima Divisione Lega Pro, al termine della quale, dopo aver fallito la promozione ai play-off, è stata ripescata tra i cadetti per meriti sportivi.

Da parte sua il Bassano che nella sua storia non ha mai raggiunto la serie B, pur sfiorandola nell'ultimo triennio, nel quale ha sempre disputato i play-off promozione: il momento in cui è andato più vicino alla serie cadetta è stato il campionato 2013-2014, anno in cui ha perso la finale contro il Como. A proposito di storia il calcio di casa nostra vanta un altro storico derby vicentino, per merito del Marzotto Valdagno che disputò undici campionati di fila in serie B, dalla stagione 1951-52 al 1960-61, quando retrocesse in terza serie. Per quattro stagioni consecutive, dal 1951-52 al 1954-55 (quando il Vicenza fu promosso in A), disputò il derby Lanerossi-Marzotto e per due anni consecutivi il Valdagno precedette il Vicenza nella classifica finale: nel 1952-53 (Valdagno 8° e Vicenza 12°) e nell'annata successiva (Valdagno 5° e Vicenza 6°, a 2 punti di distanza).

 

Quanti derby veneti e triveneti in programma quest'anno: il Vicenza ritrova Padova e Mestre, il Bassano è di casa in C

CALCIO: ALMENO 11 SQUADRE "PROF" DEL NORDEST NEL 2017-2018

  SERIE A: 3 
  Chievo, Hellas Verona e Udinese 
  SERIE B: 2 
  Cittadella e Venezia 
  SERIE C: 6 (+2 eventuali ripescate) 
  Bassano Virtus, Padova, Mestre, Pordenone, Sudtirol e Vicenza. Possibili ripescate: Triestina (sicura) e Virtus Verona 

A circa un mese dall'inizio, previsto domenica 27 agosto, il campionato di serie C rimane un'enigma, visto che anche quest'anno almeno cinque-sei società sono fallite, mentre altre tre-quattro sono in bilico dopo aver presentato ricorso alla Lega. Molta incertezza anche per quanto riguarda i ripescaggi, con molti club che ne hanno fatto richiesta, ma non tutti sono in possesso delle credenziali per poter disputare (vedi anche campo di gioco) questo torneo. Solo nella prima decade di agosto si avrà il quadro completo delle 60 squadre, che comporranno i tre gironi da 20: secondo una stima di massima il 3-4 agosto potrebbero essere ufficializzate le squadre "al via", mentre lunedì 7 agosto potrebbe essere resa nota la composizione dei gironi, secondo il criterio della scorso anno (squadre del Nordest assieme a formazioni di Emilia, Marche e Abruzzo), ritenuto molto probabile, oppure secondo una distribuzione geografica orizzontale con assieme, tanto per capirsi, le formazioni di Piemonte, Lombardia e quelle del Triveneto. Qualche giorno dopo, si presume non dopo il 9-10 agosto, potrebbe essere stilati i calendari.

Quello che appare certo, secondo le volontà del presidente della Lega di serie C, Gabriele Gravina, è quella di voler preservare il "sale dei derby" con tutte le quadre del Veneto e del nordest nello stesso girone. Ecco dunque, come riepilogato nella tabella qui a fianco (dove sono elencate tutte le squadre professionistiche) che nello stesso girone potrebbero affrontarsi quattro venete (Bassano Virtus, Padova, Mestre e Vicenza), una friulana (Pordenone) e una del Trentino-Alto Adige (Sudtirol), a cui potrebbero aggiungersi altre due ripescate, la "nobile decaduta" Triestina (che nella storia vanta anche campionati di serie A), la cui partecipazione appare molto certa e la Virtus Verona, la terza squadra della città scaligera. E se in serie C il Bassano è "ormai di casa" il Vicenza ritrova dopo anni Mestre, Padova e la stessa Triestina.

 

Coppa Italia Tim al via: domenica 30 luglio si parte con Vicenza-Pro Piacenza e Juve Stabia-Bassano Virtus

Neanche il tempo di scendere dai rispettivi ritiri in montagna, peraltro a pochi chilometri di distanza visto che entrambe le nostre squadre hanno lavorato sull'Altopiano dei Sette Comuni (entrambe ad Asiago, anche se i biancorossi si sono allenati nel campo sportivo di Roana), che per Vicenza e Bassano Virtus è già tempo di giocare per i tre punti. Domenica 28 luglio biancorossi e giallorossi sono attesi dall'esordio ufficiale della stagione, precisamente dal primo turno della Coppa Italia di serie A e B (meglio conosciuta come Coppa Italia Tim), alla quale si sono qualificate in virtù del piazzamento nell'ultimo torneo.
Il Vicenza, partito il ritardo con il mercato e ancora alle prese con l'allestimento della "rosa", affronterà con inizio alle 18, allo stadio Menti, il Pro Piacenza, avversario assolutamente inedito e mai affrontato in passato, visto che non ha nulla a che fare con il Piacenza, che rimane la prima squadra della città emiliana, pure militante in serie C. Il Pro Piacenza, reduce dall'ultimo campionato in Lega Pro, non vanta una rosa di altissima qualità, ma è comunque una squadra collaudata, visto che buona parte della rosa dello scorso anno è stata confermata. Chi passerà il turno affronterà il neopromosso in serie B Foggia in Puglia domenica 6 agosto, in un un match che poi metterà in palio la sfida contro la Sampdoria allo stadio Marassi nel terzo turno. Cammino in forte salita, vista la rosa, per i biancorossi.

Primo avversario sicuramente ostico anche per il Bassano Virtus che, con inizio alle 20.45, dovrà vedersela in trasferta con la Juve Stabia, altra squadra di serie C, nel "remake" del play-off di due anni fa vinti dai giallorossi ai rigori. La squadra vincitrice affronterà l'Ascoli in trasferta nel secondo turno. In tutti i turni della competizione (sino ai quarti di finale compresi) si giocherà ad eliminazione diretta, quindi in caso di pareggio dopo i 90' si procederà con i supplementari ed eventualmente con i rigori.


Vicenza, la debacle degli Anni Duemila: dalla serie A alla serie C, si riparte dal basso

Dopo i fasti dell'era di Francesco Guidolin, culminati con la conquista della Coppa Italia nel 1997 e la conseguente avventura europea in Coppa delle Coppe sino alle semifinali, il Vicenza si è alternato tra serie A e B alla fine degli Anni Novanta. Nella stagione 2000-2001, con Edy Reja e nonostante l'esplosione di Luca Toni, ha disputato l'ultimo campionato di serie A, poi ha disputato undici campionati di fila in serie B, privilegiando nell'estate 2005 di una riammissione tra i cadetti dopo lo spostamento all’ultimo posto del Genoa in seguito ad illecito sportivo. Anche dopo la retrocessione in Lega Pro nel campionato 2011-2012 il Vicenza è stato riammesso in serie B dopo la retrocessione del Lecce per illecito sportivo. Dopo un'altra retrocessione alla fine del torneo 2012-2013, i veneti hanno disputato la scorsa stagione il campionato di Prima Divisione giungendo quinti e poi partecipando i play-off promozione, dove sono stati eliminati al primo turno. Ecco nel dettaglio tutti i piazzamenti negli Anni Duemila.

2000/01 - 16° in serie A. Retrocesso in serie B
2001/02 - 9° in serie B
2002/03 - 8° in serie B
2003/04 - 9° in serie B
2004/05 - 18° in serie B. Retrocesso in serie C1 dopo spareggio play-out perso contro la Triestina. Riammesso al 18° posto (con relativa permanenza in B) dopo lo spostamento all’ultimo posto del Genoa in seguito ad illecito sportivo
2005/06 - 16° in serie B
2006/07 - 11° in serie B
2007/08 - 17° in Serie B
2008/09 - 12° in serie B
2009/10 - 14° in serie B
2010/11 - 12° in serie B
2011/12 - 19° in serie B. Retrocesso in Prima Divisione dopo spareggio play-out perso contro l'Empoli. Riammesso in serie B dopo retrocessione in serie B del Lecce per illecito sportivo
2012/13 - 19° in serie B. Retrocesso in Prima Divisione, senza la disputa dei play-out.
2013/14 - 5° in Prima Divisione, sconfitto al primo turno dei play-off promozione. Riammesso in serie B per meriti sportivi dopo il fallimento del Siena.
2014/15 - 3° in serie B. Disputa i play-off promozione partendo dal primo posto in griglia ma viene eliminato al primo turno dal Pescara
2015/16 – 13° in Serie B.
2016/17 – 20° in Serie B. Retrocesso in serie C, senza la disputa dei play-out.

 

nr. 29 anno XXII del 29 luglio 2017



Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar