NR. 35 anno XXII DEL 7 OTTOBRE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Un finanziamento dello Stato
per la “Mobilità sostenibile”

di Gianni Celi

facebookStampa la pagina invia la pagina

Mobilità sostenibile

Si fa sempre più insistente, da parte dell’Amministrazione comunale di Bassano del Grappa, la necessità di creare percorsi adeguati e sicuri al fine di permettere l’incremento dell’uso della bicicletta per raggiungere le scuole del territorio o i posti di lavoro.

Il Ministero dell’Ambiente ha premiato, al riguardo, il territorio bassanese inserendo il Comune di Bassano del Grappa, in qualità di capofila dell’IPA (Intesa programmatica d’area) Pedemontana del Brenta, al 36° posto su 109 progetti presentati nell’ambito del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”.

Il progetto “Green to go” era stato presentato nel mese di gennaio da tredici comuni del Bassanese, compresa la città di Bassano. Un milione di euro (999.961,90 euro, precisamente) su un importo di progetto di 2.988.722 è la cifra destinata al territorio.

Mobilità sostenibile (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)“Un risultato eccellente di cui siamo particolarmente orgogliosi perché riconosce il nostro impegno su un tema, quello della mobilità, che ci sta particolarmente a cuore – sottolinea il sindaco Riccardo Poletto – e perché evidenzia la capacità dei Comuni del territorio di lavorare insieme. L’IPA è un contesto particolarmente importante, da questo punto di vista, e il riconoscimento giunto in questa occasione ci offre una ulteriore opportunità per lavorare insieme in un ambito, quello territoriale appunto, che deve essere necessariamente condiviso proprio per le tematiche che contiene in sé”.

“Green to go” prevede attività di sostegno e coordinamento di buone pratiche e interventi a livello di infrastrutture.

Mobilità sostenibile (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)“Esprimo la mia soddisfazione e il ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto dalla struttura comunale, in particolare l’Ufficio mobilità e il coordinamento dell’IPA Pedemontana del Brenta - dice l’assessore alla mobilità Roberto Campagnolo – che, supportati da qualificati tecnici esterni, in particolare dall’ing. Francesco Seneci, hanno lavorato con impegno e professionalità raggiungendo un obiettivo straordinario”.

Intanto, nell’attesa che vengano portate a compimento le diverse progettualità, vale la pena di ricordare come Bassano abbia vissuto la settimana di Mobilità sostenibile, conclusa con la bella notizia che arriverà il finanziamento sperato per interventi volti ad offrire nuovi strumenti capaci di incrementare la voglia di muoversi, in tutta sicurezza, con le bici per percorrere il territorio.

La settimana europea dedicata alla mobilità si è conclusa con una conferenza che ha ufficializzato il finanziamento del Ministero dell' Ambiente al progetto “Green to go”.

Il comune di Bassano come capofila di altri tredici Comuni, che hanno aderito al progetto, farà da regia. È un progetto ambizioso ed innovativo, che permetterà di potenziare e strutturare tutte quelle buone pratiche di mobilità avviate da anni nel nostro territorio.

Dopo l'introduzione del sindaco Riccardo Poletto e dell'intervento del sottosegretario del Ministero dell'Ambiente, Barbara Degani, si è entrati nel vivo della trattazione degli argomenti con l'interessantissima relazione dell'architetto milanese Matteo Dondè: "Lo stato dell'arte della mobilità sostenibile". È bastata una mezz'ora di relazione per capire con molta chiarezza come grandi e piccole realtà europee (e non solo) stanno investendo sulla mobilità sostenibile, con quanta determinazione e con quali modalità. Si è capito che è davvero questa la strada da seguire per arrivare al calo del traffico urbano.

La Mobility manager del Comune di Bassano, Arbena Bonin, ha fatto una completa carrellata di quanto è stato fatto a Bassano negli ultimi dieci anni. Dai convegni "Muoversi senza motore", dell'ottobre 2008 a "Bassano in bici, oggi e domani", del dicembre 2011, che hanno ufficializzato questo percorso, ne è stata fatta di strada nel nostro territorio.

Poi è stato il turno di un altro grande esperto di progettazione e pianificazione della Mobilità sostenibile, l'ingegnere veronese Francesco Senesi, che ha spiegato molto chiaramente il grosso lavoro che l’Amministrazione comunale sarà chiamata a fare, già dai prossimi mesi, per avviare nel migliore dei modi questo processo di cambiamento delle abitudini delle persone attraverso un’agenda strategica della "Mobilità nuova".

 

 nr. 34 anno XXII del 30 settembre 2017

Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar