NR. 35 anno XXII DEL 7 OTTOBRE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 
Home | Rubriche | Mostre 

Annamaria Gelmi

Valmore Studio d’Arte
Contra’ Porta S. Croce, 12 Vicenza
e-mail: valmore@valmore.it
Chiude il 27 ottobre 2017

di Maria Lucia Ferraguti

facebookStampa la pagina invia la pagina

Annamaria Gelmi

Annamaria Gelmi (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Un’attività artistica vastissima caratterizza i quarant’anni d’esperienza vissuti come un transito fra sculture ed installazioni di Annamaria Gelmi, eclettica artista trentina, con una vasta esperienza per la materia intesa come sostanza che dà espressione ad un pensiero (dal vetrofusione, alla ceramica). Al suo avvio, nel 1968 espone motivi figurativi tesi ad una semplificazione della forma, retti da una ricerca sulla trasparenza del plexiglas e dell’acetato, fino ad arrivare a modulare figure geometriche elementari, elementi di geometria piana che si articolano nell’aggregarsi sulla verticale. Abbandona quindi il minimalismo del bianco e del nero per arricchire con poco colore la carta di seta giapponese che lo assorbe. Successivamente definisce delle architetture ponendo in considerazione i dettagli, i frammenti classici, lambiti da una figurazione astratta nel trasporto dell’architettura in un segno ora invaso dal colore, con visioni successive sempre in legame tra razionalità e passione. La mostra contenuta nelle sue tappe principali dal titolo Geometria nello Spazio, presentata da Katia Fortarel, dedica nel suo percorso espositivo due stanze agli anni Settanta. Gelmi stempera il rigore delle forme geometriche nella percezione tattile dell’acetato, che rivela e suggerisce mentre conduce per luminosità allo spazio. Più avanti entra la nuovissima installazione del 2016 dal titolo “Oltre il Sacro” legata al dialogo tra passato e contemporaneità, in plexiglas specchiato e led, protagonista della XXV edizione della rassegna “Kunstraum Kirche” nel Duomo di Innsbruck. L’istallazione di acciaio e corten dal titolo “Doppio Fiore” promuove la sensibilità di Gelmi per gli spazi aperti, adatti per vastità ad accogliere lavori in acciaio, forme geometriche che richiamano all’astrazione delle forme e conducono alla narrazione di una laica Creazione. L’artista, dalla notorietà internazionale, ha esposto con la curatela di Giulio Carlo Argan. Ha fatto parte della comunità artistica formatasi a Calice Ligure, con la presenza di Scanavino, Bonalumi, Nangeroni fra altri artisti, ed è segnalata da Marina Moiana, nel Sole 24 Ore del 1987 tra le cinque artiste rappresentanti “ la punta di diamante della scultura contemporanea in Italia”. Ha partecipato su invito della Shanto. Mariam University of Creative Technology di Dacca.

Per l’occasione espositiva é presentata la monografia “Annamaria Gelmi. Rigore e passione nella misura del mondo” a cura di Katia Fortarel, edita da Wasabi, Trento 2017.



Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar