NR. 43 anno XXII DEL 2 DICEMBRE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 
Home | Rubriche | Mostre 

Denis Volpiana

Biblioteca Internazionale “La Vigna –Spazio Scarpa
Contra’ Porta Santa Croce, 3
Inaugurazione 7 dicembre alle ore 19
Orario: dal lunedì al giovedì 8.30-12.30 e da venerdì alla domenica 10-20
Chiude il 17 dicembre 2017
Finissage e live performance il 17 dicembre alle ore 17

di Maria Lucia Ferraguti

facebookStampa la pagina invia la pagina

Denis Volpiana

Denis Volpiana (Arzignano – Vi. 1988) nell’appartamento Gallo a Palazzo Brusarosco-Zaccaria, sede della Biblioteca internazionale “La Vigna”, intreccia linguaggi diversi tra scultura, pittura e l’opera luminosa Primo Giorno.

Denis Volpiana (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Vi unisce l’installazione di un orto nel salone centrale dell’appartamento firmato da Carlo Scarpa rivelando così un mutare di sensibilità e di stile. Ogni opera appare analoga ad un transito condotto verso la parola Exit, il titolo della mostra, legato alla recente esperienza espositiva di Londra. L’intento di Volpiana è di trasferire potenza creativa e vitalità in ogni opera con il desiderio di dare visione all’ idea di alimentare un’ unione spirituale ed esistenziale nel mondo. Così come avviene nell’orto. Dall’energia dalle radici degli erbaggi ospitati nella terra Volpiana attinge il senso della realtà; dalla natura passa all’idea dell’universalità.

Denis Volpiana (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Appartiene alle avanguardie storiche l’apertura ad una nuova mentalità per l’arte, duttile a sperimentazioni nel proporre ricerche personali e collettive dirette a scoprire i segni di molte verità. Volpiana interviene con una tranquillità e una lentezza lontane dalle intonazioni dell’epoca post industriale e passa dall’orizzontalità dell’orto alla verticalità delle sculture. E la stessa intonazione sulla ricerca delle proprie radici si trasferisce dalla terra al germoglio verde e ai rami d’albero fino a conquistare un’unica forma plastica, ricca di rimandi figurali. Nel percorso espositivo le opere evolvono in arazzi dalla dimensione di grandi quadri. Si presentano come oggetti vissuti e rivistati sotto la stesura del colore, dove rare testimonianze di precedenti raffigurazioni dall’intonazione narrativa sono riscattate da una rinnovata visibilità. In alcuni intensi dipinti, schegge colorate mostrano una vitalità luminosa e pulsante. Anche in Primo Giorno l’opera light box chiede una luce soffusa e nella trasparenza madreperlacea germina linee sempre nuove in fuga verso altri spazi e altre realtà.

Volpiana ha esposto a Vicenza all’Hotel Palladio e alla Galleria QU.BI. a Palazzo Valmarana Braga, a Marostica (Vi) al Castello Inferiore e nelle gallerie di Londra a Soho, The House St.Barnabase a Crouch End, Crouch End Sellars.



Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar