NR. 37 anno XXIII DEL 20 OTTOBRE 2018
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Vallortigara, il sogno è il podio europeo

La scledense ha saltato 2.02 nell'alto. Con lei a Berlino altri cinque vicentini: Galvan, Ghebrehiwete, la Cestonaro, la Strati e la Bellò

di L.P.

facebookStampa la pagina invia la pagina

Vallortigara, il sogno è il podio europeo

Il suo volo di domenica 22 luglio, in cui ha valicato l'asticella a 2.02, è diventato virale su internet. Ma a colpire soprattutto è stato il pianto di commozione a cui Elena Vallortigara, la 26enne vicentina nata e residente a Schio (anche se da qualche anno si allena in Toscana) si è lasciata andare, sulla pedana di Londra, nella decima tappa della Iaaf Diamond League, qualche secondo dopo la nuova impresa: qualche minuto prima era riuscita a valicare i 2 metri, ma è comunque riuscita a mantenere la concentrazione e a migliorarsi di ulteriori 2 centimetri che l'hanno proiettata ulteriormente nell’olimpo delle grandi della specialità. Un risultato che resterà negli annali anche se ora l'attenzione è spostata ai campionati europei in programma in Berlino (Germania) da lunedì 6 a domenica 12 agosto, in cui la Vallortigara sarà in ottima e nutrita compagnia. Assieme a lei saranno infatti altri cinque vicentini in gara: il velocista Matteo Galvan (impegnato nei 400 e nella staffetta 4x400), il maratoneta Eyob Faniel Ghebrehiwet, la triplista Ottavia Cestonaro, la lunghista Laura Strati e la mezzofondista Elena Bellò. Il portalewww.ladomenicadivicenza.it vuole rendere omaggio alla Vallortigara, ma presenta anche gli Europei di Berlino con la speranza che possano regalare grandi gioie all'atletica berica.

 

Impresa straordinaria di Elena che ha superato l'ex record mondiale di Sara Simeoni di 2.01: per lei un miglioramento di 11 centimetri in pochi mesi

LE PRIME 12 SALTATRICI ITALIANE DELLA STORIA: SOLO LA DI MARTINO MEGLIO DI ELENA VALLORTIGARA

2.03 Antonietta Di Martino 1978 Milano 24.06.07
Berlino 14.06.09
2.02 Elena Vallortigara  1991 Londra 22.07.18
2.01 Sara Simeoni 1953 Brescia 04.08.78
1.98 Antonella Bevilacqua 1971  Valencia 31.05.97
1.98 Alessia Trost 1993 Tampere 13.07.13
1.97 Desirèe Rossit 1994 Bressanone 10.06.16
1.95 Francesca Bradamante 1973 Udine 23.05.98
1.95 Raffaella Lamera  1983 Firenze 05.06.10
1.92 Sandra Dini  1958 Udine 14.06.81
1.92 Daniela Galeotti 1977 Pescara 03.07.99
1.92 Elena Meuti  1983 Goteborg 08.08.06
1.92 Erika Furlani  1996 Rieti 24.06.17

È stata una gara memorabile e storica quella disputata dalla Vallortigara, classe 1991 (compirà 27 anni il prossimo 21 settembre), nella capitale inglese. Come detto l'altista scledense, portacolori del Gruppo Sportivo dei Carabinieri e dell'Assindustria Sport Padova, è riuscita a valicare l'asticella posta a 202 centimetri.

Vallortigara, il sogno è il podio europeo (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)La russa Mariya Lasitskene, campionessa mondiale della specialità e grande favorita per la conquista del titolo europeo ai campionati di Berlino, ha dovuto ricorrere a 2.04 per avere la meglio sulla vicentina, che a Londra è stata capace di migliorarsi di ben 6 centimetri, dopo che durante la stagione all'aperto aveva via via migliorato il suo personale che ad aprile era ancora di 1.91 metri, risalente a sei anni fa. Come dimostra la tabella qui a fianco, "Elly" Vallortigara con 2.02 è diventata la seconda italiana di sempre dopo la primatista nazionale Antonietta Di Martino (che vanta 2.03 all’aperto e 2.04 indoor) ma facendo meglio dell'ex campionessa olimpica Sara Simeoni, che nel 1978 saltò 2.01 a Brescia stabilendo l'allora primato del mondo. Era dalla finale mondiale di Daegu (3 settembre 2011), con la medaglia di bronzo della Di Martino che un'italiana non riusciva a superare i due metri all'aperto. Con il salto di Londra nelle liste mondiali ed europee stagionali la Vallortigara è salita al secondo posto, dietro la già ricordata Lasitskene-Kuchina (2.04) e davanti alla belga Nafissatou Thiam (2.01), sue avversarie nella rassegna continentale. A livello all-time europeo tale misura le consente di inserirsi al 20° posto assoluto.

La Vallortigara da giovanissima era considerata un talento del futuro, visto che si era messa in luce vincendo due medaglie di bronzo nelle principali rassegne iridate internazionali: terza ai Mondiali under 18 (categoria allieve) nel 2007 e stesso piazzamento ai Mondiali under 20 (juniores) del 2010. L’11 settembre 2010 realizzò l’allora primato italiano juniores con 1.91 m ad Annecy (Francia) poi una lunga serie di problemi fisici hanno bloccato la sua crescita, anche se lo scorso anno aveva vinto il titolo italiano indoor, quello al coperto. La Vallortigara è tornata a sbocciare durante questa primavera: il primo exploit il 25 aprile a Siena (dove da un paio di stagioni si allena sotto la guida tecnica del tecnico Stefano Giardi), in occasione del Meeting della Liberazione, dove si è migliorata due volte, saltando prima 1.92 e poi 1.94 m. Il 1.95 è arrivato ad inizio maggio a Caorle durante la prima fase dei campionati di società assoluti ed infine l'1.96 realizzato al meeting di Zoetermeer in Olanda ad inizio giugno. Poi il "volo infinito" di Londra.

 

Record per l'atletica berica: mai ad un campionato europeo sei vicentini, di cui 2 uomini e 4 donne. Ecco le loro aspirazioni e i sogni

Vallortigara, il sogno è il podio europeo (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)È un record storico quello che l'atletica vicentina si appresta a "timbrare" nei prossimi giorni, in occasione degli Europei, dove saranno ben sei - 2 uomini e 4 donne - i nostri rappresentanti che vestiranno la maglia azzurra in quello che rappresenta l'evento clou nel 2018 della stagione internazionale dell'atletica leggera: un numero massiccio che conferma la crescita dei nostri ragazzi, tutti capaci di ottenere i "minimi" stabiliti dalla Fidal, e soprattutto il grande lavoro dell'Atletica Vicentina che ha cresciuto quattro di loro e che dopo tante soddisfazioni a livello giovanile, vede ora i proprio atleti confrontarsi con i migliori specialisti.

GLI UOMINI ... Partendo dal settore maschile, a Berlino ci sarà anche il velocista Matteo Galvan, il più esperto del gruppo con i suoi 30 anni, al rientro dopo due anni tribolati a causa di infortuni e acciacchi vari. Il velocista classe 1988, nato a Vicenza e residente a Bolzano Vicentino, portacolori delle Fiamme Gialle che da tempo di allena a Rieti, è uno dei big dell'atletica italiana, visto che è il detentore del primato assoluto dei 400 metri con 45"12. Nella sua carriera ha vinto molto a livello giovanile (bronzo ai mondiali allievi nei 200 piani), ma anche l'oro nella staffetta 4x400 agli europei indoor 2009. Due anni fa ha partecipato alle Olimpiadi di Rio 2016 (da esordiente), mentre a Berlino è iscritto sia ai 400 metri che nella staffetta 4x400, dove l'Italia sogna una medaglia. L'altro nostro rappresentante è Eyob Faniel Ghebrehiwet, classe 1992, residente a Bassano del Grappa, portacolori del G.S. Fiamme Oro Padova e della Venice Marathon Club, specialista della maratona (dove correrà a Berlino) e della mezza maratona. Ha alle spalle una storia simile a molti ragazzi stranieri che hanno scelto il nostro Paese: di origine eritrea ma naturalizzato italiano, è residente nel Vicentino dall'età di 11 anni. È in crescita costante dopo la vittoria alla maratona di Venezia, ottenuta lo scorso autunno: era dai tempi di Gelindo Bordin, il campione olimpico di Seul 1988, che l'atletica vicentina non schierava un atleta nella distanza degli oltre 42 km: secondo gli esperti può puntare ad un piazzamento tra i primi dieci, ma lui sogna una medaglia.

... E LE DONNE. Oltre alla Vallortigara sono tre le altre nostre rappresentanti in gara. La più giovane del gruppo, appena 21enne, è la mezzofondista Elena Bellò, in gara negli 800 metri, una specialità che nella storia mondiale ha visto come protagonista Gabriella Dorio, campionessa nei 1.500 ai Giochi Los Angeles 1984: per la mezzofondista, nativa di Schio, cresciuta nell'Atletica Vicentina e da un anno e mezzo in forza al gruppo sportivo militare delle Fiamme Azzurre, l'obiettivo è passare il primo turno e regalarsi le semifinali. Per lei si tratta della prima grande convocazione con la maglia azzurra nelle gare in pista, anche se nello scorso mese di dicembre ha difeso i colori italiani ai campionati europei di cross.

Ad un posto in finale puntano invece le altre due saltatrici. Ormai abbonata alla maglia azzurra è la lunghista Laura Strati, classe 1990, nativa di Bassano del Grappa e residente a Cassola, portacolori dell'Atletica Vicentina, unica del gruppo a non far parte di un gruppo sportivo militare. Lei, che si allena da qualche anno in Spagna, lo scorso anno è stata l'unica vicentina in gara ai mondiali di Londra e titolare anche in Coppa Europa e agli europei indoor: dopo alcune gare in cui ha sfiorato la qualificazione per pochi centimetri, punta finalmente a disputare una finale in una grande competizione. Obiettivo finale anche per un'altra emergente, la 23enne Ottavia Cestonaro, che ha superato quest'anno ha finalmente superato la barriera dei 14 metri nel salto triplo: la misura di 14.05, ottenuta a Tarragona a fine giugno, 9° misura all-time della specialità in Italia, le è valsa la convocazione per gli europei. Classe 1995, nata e residente a Vicenza, portacolori della Forestale/Carabinieri, allenata dal papà Sergio e dall'ex azzurra Barbara Lah, la Cestonaro è specialista anche nel salto in lungo, ma è nel triplo che ha ottenuto i più grandi risultati in carriera: vanta un titolo europeo juniores nell'edizione di Rieti 2014, oltre a numerosi titoli italiani all'aperto e indoor.

nr. 29 anno XXIII del 28 luglio 2018

IL CALENDARIO DEI VICENTINI AGLI EUROPEI

LUNEDÌ 6 AGOSTO 

nessuna presenza

      MARTEDÌ 7 AGOSTO 
  10:35    400 m    maschile    batterie    Matteo Galvan 
  11:05    800 m    femminile    batterie    Elena Bellò 
      MERCOLEDÌ 8 AGOSTO 
  11:05    Salto triplo    femminile    qualificazioni    Ottavia Cestonaro 
  18:25    Salto in alto    femminile    qualificazioni    Elena Vallortigara 
  19:35    400 m    maschile    semifinali    Matteo Galvan (se qualificato) 
  20:00    800 m    femminile    semifinali    Elena Bellò (se qualificata) 
      GIOVEDÌ 9 AGOSTO 
  10:30    Salto in lungo    femminile    qualificazioni     Laura Strati 
      VENERDÌ 10 AGOSTO 
  13:05    4x400 m    maschile    batterie    Matteo Galvan (Italia) 
  19:20    Salto in alto    femminile    finale    Elena Vallortigara (se qualificata) 
  20:10    Salto triplo    femminile    finale    Ottavia Cestonaro (se qualificata) 
  21:05    400 m    maschile    finale    Matteo Galvan (se qualificato) 
  21:20    800m    femminile    finale    Elena Bellò (se qualificata) 
      SABATO 11 AGOSTO 
  20:05    Salto in lungo    femminile    finale    Laura Strati (se qualificata) 
  21:30    4x400 m    maschile    finale    Matteo Galvan (se qualificata Italia) 
      DOMENICA 12 AGOSTO 
  10:00    Maratona   maschile      Eyob Faniel Ghebrehiwet 


Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar