NR. 01 anno XXIV DEL 12 GENNAIO 2019
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze

Una decina di personaggi vicentini rivelano obiettivi e auguri in vista del nuovo anno 

di L.P.

facebookStampa la pagina invia la pagina

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze

Il 2018 è ormai agli sgoccioli, pronto a "lasciare il posto" ad un nuovo anno. Come da tradizione il portale www.ladomenicadivicenza.it ha chiesto a una decina di personaggi vicentini, compresi i presidenti provinciali delle principali categorie economiche, di formulare un augurio, ma che nello stesso tempo rappresenta anche un auspicio e una speranza. Ecco che cosa ci hanno risposto, con il titolo ricondotto a un tweet.

 

Beniamino Pizziol, vescovo della Diocesi berica: «Auguro a tutti di lasciarsi abitare il cuore dalla presenza di Gesù, che è gioia e pace»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Gesù è venuto per abitare la nostra vita e la nostra umanità. Auguro a tutti di lasciarsi abitare il cuore da questa presenza di gioia e di pace. I bambini conservino lo stupore e la meraviglia; gli sposi ritrovino la tenerezza reciproca; i giovani tornino a credere nel futuro; i sacerdoti e le religiose ritrovino entusiasmo; gli anziani abbiano il dono della saggezza. Un pensiero e un augurio particolare per chi vive il problema della casa e per tutte le persone ammalate, sole e sofferenti. A tutti e a ciascuno porgo il mio cordiale augurio di Buon Natale e di un sereno e proficuo Anno Nuovo».

 

Erika Stefani, Ministro degli Affari regionali e delle Autonomie: «Tutti assieme dobbiamo ricominciare per migliorare la nostra società»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Gli anni nuovi sono quelli in cui si ricomincia da capo. E tutti noi, nell'ormai imminente 2019, dobbiamo ricominciare anche a migliorare veramente la nostra società, ad iniziare in primis da noi politici. Ma tutti dobbiamo aiutarci proprio per migliorare il nostro mondo, attraverso la solidarietà, l'aiutarsi a vicenda, non lasciare le famiglie e gli anziani soli. Questo è il vero spirito per ricominciare e affrontare veramente un nuovo anno. Siamo in un periodo storico complesso dove ci occorre tantissima serenità e tantissima unità. Auguri a tutti per un felicissimo anno nuovo».

 

Francesco Rucco, sindaco di Vicenza e presidente della Provincia: «L'augurio è di vivere a pieno la propria città e il territorio»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«L’augurio che faccio ai vicentini per il 2019 è di vivere a pieno la propria città e il proprio territorio, per assaporarne le bellezze e per apprezzarne il grande patrimonio di arte, natura, storia. E’ il primo anno che ho l’onore di rivolgermi ai concittadini come primo cittadino e presidente della Provincia e lo faccio con la consapevolezza di essere fortunato ad amministrare un territorio così bello. Vorrei però che tutti ne fossero consapevoli, perché solo in questo modo possiamo rispettarlo, valorizzarlo e difenderlo in modo da garantirne ordine e sicurezza e preservarne le ricchezze. Questo è l’impegno che come amministrazione comunale e provinciale ci prendiamo per il 2019, nelle grandi e nelle piccole scelte, dall'Alta velocità all’asfaltatura delle strade alla sistemazione delle scuole. Siamo certi che, chi ha a cuore Vicenza, non potrà che collaborare con spirito costruttivo per il suo bene».

 

Luciano Vescovi, presidente Confindustria Vicenza: «L'augurio è che sia un anno normale, sarebbe già molto visti gli stress attuali»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«L’augurio che faccio a tutti è quello di un 2019 ... normale. Basterebbe questo, dopo un anno che è stato fonte di una buona dose di stress aggiuntivo rispetto a quello al quale siamo abituati. Nonostante tutti gli ostacoli che incontriamo sulla nostra strada, so per certo che prevarrà sempre la voglia dei vicentini e degli imprenditori di dimostrare il valore che esprime il nostro territorio in tutti i campi. Guardiamo avanti, allora, al 2019, con la voglia di inventarlo giorno per giorno. Come facciamo da sempre».

 

Agostino Bonomo, presidente provinciale Confartigianato: «#QuelliDelSI, perché sviluppo delle imprese vuol dire sviluppo del Paese»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Il 2019 ci vedrà ancora in prima linea a sostegno di quegli imprenditori che hanno saputo superare la crisi innovando, puntando su competenza e quotidiano impegno, guardando anche lontano forti di quel #ValoreArtigiano che il mondo ci riconosce e apprezza. Per questo chiediamo che analogo valore e analoga importanza sia riconosciuta anche nel nostro Paese, soprattutto da chi lo guida, perché burocrazia e infrastrutture inadeguate diventino solo un brutto ricordo e non ostacolo a chi, come gli artigiani, contribuisce al benessere di intere comunità. Il nostro slogan? #QuelliDelSI, perché sviluppo delle imprese vuol dire sviluppo del Paese».

 

Sergio Rebecca, presidente Ascom provinciale: «L'auspicio è che nel 2019 si chiuda finalmente questo periodo di incertezza»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Nonostante il 2018 sia stato caratterizzato da una nuova stagione politica, stiamo ancora vivendo in una situazione di grande incertezza legata alle scelte sulla Legge di Bilancio. L'unica nota positiva, in tal senso, è aver scongiurato per il 2019 l'aumento dell'Iva che sarebbe stato disastroso per i consumi interni. Consumi che rimangono comunque ancora ampiamente sotto tono, a causa di un clima di fiducia certo non positivo per le famiglie e per le imprese. L'auspicio è, dunque, che si chiuda finalmente questo periodo di incertezza che incide sulla ripresa della nostra economia e che si ponga fine ai "tira e molla" sulle infrastrutture, in particolare Tav, Pedemontana e Valdastico Nord, essenziali per il nostro territorio e per il nostro Paese».

 

Renzo Rosso, patron del L.R. Vicenza: «I primi sei mesi sono stati molto impegnativi, nel 2019 cresceremo ancora sotto tanti punti di vista»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Il 2018 rimarrà un anno storico visto che porta la data di inizio della nostra avventura alla guida del L.R. Vicenza. Ma altrettanto fondamentale saranno il 2019 e gli anni successivi perché le nostre ambizioni sono grandi e il nostro obiettivo finale è portare, entro cinque anni, questa squadra nel calcio che conta, ossia in serie A. I primi sei mesi sono stati non solo impegnativi, ma anche logoranti e stressanti, considerato che abbiamo dovuto risolvere una quantità di problemi che non ci aspettavamo. Nel 2019 cresceremo ancora sotto tanti punti di vista portando avanti un progetto che non è solo calcistico, ma che comprende altre variabili, tra cui quella della ristrutturazione dello stadio Menti. Sono sicuro che i tifosi ci staranno vicini, come l'hanno fatto sinora in maniera quasi commovente, a partire dai ragazzi della curva sud».

 

Paolo "Pablito" Rossi: «Mi auguro che nel nuovo anno il L.R. Vicenza possa proseguire il percorso di crescita, ma non bisogna avere fretta»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Da ambasciatore e rappresentante del cda del L.R. Vicenza mi auguro che nel 2019 la società possa proseguire il percorso di crescita, iniziato solo pochi mesi fa ma che sta proseguendo spedito. In realtà non bisogna avere fretta, perchè l'esperienza dimostra che nel mondo del calcio non è possibile ottenere tutto e subito. Qui si è partiti l'estate scorsa con un progetto solido e strutturato, che non riguarda solo il potenziamento della squadra, ma anche una nuova immagine, una comunicazione più moderna, oltre che la ristrutturazione dello stadio Menti. Ci vorrà tempo, mi sembra che i tifosi biancorossi abbiano capito gli sforzi e l'impegno di Renzo Rosso e del suo staff dirigenziale e tecnico».

 

Luca Rigoldi, campione europeo professionisti di boxe: «Nel 2019 mi aspettano due difese del titolo: la prima volontaria e poi contro lo sfidante ufficiale»

Benvenuto 2019, tra auspici e speranze (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)«Dopo aver conquistato lo scorso 17 novembre il titolo europeo della categoria supergallo spero di continuare a sognare io e a far sognare la mia città, portando avanti uno sport difficile ma che mi sta dando grandi soddisfazioni. Per quanto riguarda le sfide che mi attendono nel 2019 al momento non c'è nulla di definito ma l'intenzione è sicuramente quella di difendere il titolo della corona europea, probabilmente prima con una difesa volontaria e successivamente contro lo sfidante ufficiale: obiettivo di uno dei due incontri, probabilmente il secondo, è disputarlo nel Vicentino, davanti al mio pubblico, che potrà quindi sostenermi e darmi la spinta. A tutti i miei tifosi ma anche a chi ha avuto modo di seguirmi o lo farà in seguito, auguro un felice anno nuovo».

 

 nr. 46 anno XXIII del 22 dicembre 2018

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar