NR. 05 anno XXIV DEL 9 FEBBRAIO 2019
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Una nuova scuola media
nel Comune di Cassola

di Gianni Celi

facebookStampa la pagina invia la pagina

Una nuova scuola media nel Comune di Cassola

Il 2019 sarà l’anno della realizzazione di una nuova scuola media a beneficio della popolazione scolastica del Comune di Cassola. Nel bilancio di previsione, infatti, approvato a dicembre, la voce più importante, fra i quattro milioni per opere pubbliche previste, è proprio quella riguardante questo edificio. Serviranno due milioni e 600 mila euro per la sua costruzione.
La Giunta avvierà infatti un radicale intervento su uno stabile ormai vecchio, che è il risultato di cinque ampliamenti susseguitisi tra il 1960 il 1985 e al cui interno oggi fanno lezione i ragazzi della secondaria di primo grado, ma anche alcune classi della primaria.
Una nuova scuola media nel Comune di Cassola (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)“I risultati dell'indagine antisismica condotta nei mesi scorsi sul plesso, ci hanno indotto a pensare ad un edificio tutto nuovo – afferma il sindaco Aldo Maroso – che possa offrire spazi adeguati alle esigenze di una scuola media, con l’utilizzo di moderne tecnologie anche con riferimento all’efficienza energetica. Questa struttura diverrà parte integrante del polo scolastico e, come la scuola primaria, potrà godere dei vantaggi offerti dalla convenzione recentemente stipulata con la parrocchia. Questo accordo consentirà agli studenti delle scuole cassolesi di fruire in maniera esclusiva, durante gli orari scolastici, del futuro parco parrocchiale”.
“C'è già uno studio di fattibilità e siamo in graduatoria per l'assegnazione di un contributo a fondo perduto da parte dello Stato”, conclude il primo cittadino.
Ma ci sono molti altri interventi nella programmazione per il nuovo anno amministrativo. Ai quattro milioni per opere pubbliche vanno aggiunti i due e mezzo da investire tra il 2020 e il 2021 per nuovi cantieri, ma soprattutto per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
“Questa pianificazione finanziaria si conferma in continuità con il nostro programma elettorale, ma non si esaurisce con la scadenza del mandato – sottolinea l'assessore al bilancio Elsa Antonia Simonetto –. La nostra è infatti una programmazione strutturale, che guarda al lungo periodo e che cerca di rispondere, con un'adeguata offerta di servizi e strutture, alle esigenze di tutti i cittadini”.
Particolare attenzione sarà poi rivolta alla eliminazione delle barriere architettoniche.
Con 50 mila euro si provvederà all'adeguamento dei marciapiedi di alcune delle principali vie comunali, in continuità con le azioni che già negli anni scorsi hanno visto impegnata la Giunta per il miglioramento dell'accessibilità dei luoghi pubblici: come la sistemazione del cimitero di San Zeno o l'installazione dell'ascensore in municipio e nell'ex sede della polizia Locale di San Zeno.
Una nuova scuola media nel Comune di Cassola (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)“Altri centomila (50 mila all'anno) saranno utilizzati per l'abbattimento delle barriere anche nel 2020 e nel 2021 – rimarca Simonetto -. Non si tratta di azioni spot, ma sono il frutto di una seria programmazione sul tema dell'accessibilità, sul quale l'esecutivo ha lavorato a fondo, dotandosi fin dal 2016 di un piano comunale”.
Per la videosorveglianza, poi, nel 2019 saranno impegnati 30 mila euro per potenziare ulteriormente la rete di controllo e saranno spalmate     nel triennio le spese (pari a 90 mila euro) per le indagini sismiche su tutti gli edifici scolastici presenti sul territorio comunale. “Il nostro esecutivo infatti – puntualizza la referente agli affari economici - fin da subito si è impegnato in un sistematico e fondamentale lavoro di manutenzione, adeguamento, ammodernamento e messa insicurezza dell'esistente”.
“Ciò non toglie – interviene il sindaco - che si siano comunque trovati gli spazi e le risorse anche per nuovi interventi, come il prossimo stralcio dell'Isola dello sport (600 mila euro), la struttura coperta di atletica (435 mila euro), il completamento del collegamento tra via Croceron e via Rosà con la nuova rotatoria di via Croceron (450 mila euro) e la ciclabile via don Bressan (300 mila euro), in programma da qui al 2020”. A bilancio nel 2019 ci sono anche i 215 mila euro per l'ultimo stralcio dell'ampliamento del camposanto di San Zeno. Partiranno quest'anno anche i lavori per l'ampliamento del cimitero del capoluogo, opera già finanziata nel  2018. “Tutte le opere sino ad ora realizzate dalla nostra Amministrazione – sottolinea Simonetto – sono state finanziate interamente con fondi comunali o contributi regionali. L'importo stanziato per i lavori pubblici per il 2019 potrebbe inoltre crescere ancora se le domande inoltrate dal Comune per l'assegnazione di contributi statali o regionali dovessero essere accolte”.
Con il nuovo anno saranno poi assunte, a tempo indeterminato, cinque figure professionali: un'assistente sociale, un architetto-ingegnere per l'ufficio lavori pubblici, un geometra per l'ufficio manutenzione patrimonio, un impiegato per l'ufficio anagrafe e un impiegato amministrativo per l'ufficio sociale. 

 

nr. 04 anno XXIV del 2 febbraio 2019

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar