NR. 14 anno XXII DEL 15 APRILE 2017
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

La condizione della donna in 700 repliche

Successo per “Notturno di donna con ospiti” il dramma scritto da Ruccello che ha visto protagonista sul palco di Thiene, intervista con Giuliana De Sio

di Elena De Dominicis
elenadedominicis@virgilio.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

“Notturno di donna con ospiti”

Anna Cappelli (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)@artiscenichecom

 

Annibale_Ruccello (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Prosegue la stagione di prosa del Comunale di Thiene con un testo di Annibale Ruccello, “Notturno di donna con ospiti” un dramma tragico che è giunto ad oltre 700 repliche che vede in protagonista Giuliana De Sio nella parte di Adriana, una casalinga reclusa in una casa di campagna della provincia napoletana. Sul palco con lei altri notissimi attori napoletani come Rosaria De Cicco, Mimmo Esposito (uno dei protagonisti di Gomorra-la serie, personaggio di “Bolletta”)e Gino Curcione che interpreta sia il padre che la madre di Adriana, parte che fu recitata dallo stesso Ruccello.

 

“Notturno di donna con ospiti” (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Questa pièce aderisce tantissimo e inquietantemente alla cronaca, molto spesso vediamo che la cosa è socialmente trasversale anche la persona ricca benestante e istruita…

“Certo, non c’è dubbio, non è che il testo vuol dire che siccome stiamo parlando di persone ignoranti questo debba succeder e più facilmente, il testo dice tanto altro: parla di una solitudine esistenziale che può essere comune a chiunque, ricchi e poveri ed è la solitudine di questa donna, la trappola in cui vive, il ruolo della donna che include il fatto di non lavorare e di avere aderito ad un ruolo che evidentemente non la soddisfa. La donna alla fine nel sogno si accende, è piena di vita, è spenta nel pezzo all’inizio, l’unico pezzo reale della storia perché poi si addormenta e diventa tutto un sogno. Improvvisamente, quando la casa si comincia a popolare di altre persone il personaggio si accende, si capisce che comunque è una piena di vita e voglia di cose represse. La repressione è il problema di cui parla il testo. E la solitudine".

La condizione della donna in questo testo, così come in altri testi di Ruccello, è quella di un disagio espresso soprattutto attraverso una condizione sociale non voluta ma subìta, come Anna Cappelli. Quella di scegliere la figura femminile come espressione del disagio sociale contemporaneo sembrerebbe una scelta scontata: però secondo me Ruccello dipinge i maschi, almeno in alcuni casi, come dei padroni di donne, più che deboli, indebolite, che avrebbero possibilità di farsi forza però manca qualcosa.

“Sì sono indebolite certo da una condizione di vita che non le rassomiglia e non appartiene; se uno non è in contatto con la propria infelicità poi la agisce in maniera drammatica come questa donna. Sono figure sicuramente di un ceto sociale basso, sicuramente le donne di Ruccello non sono donne benestanti".

Beh ma c’è donna Clotilde (nobildonna della Napoli postunitaria, protagonista di “Ferdinando”, il testo più famoso di Ruccello, ndr)

“Donna Clotilde è l‘unica, difatti parla in un altro modo ed ha tutta un’altra avventura esistenziale. Quelli di Rucello sono dei derelitti della società. Quello che parla molto in questo testo è il lato regressivo, è una donna bambina, è una candida una donna che è resa debole dall’ignoranza ma anche proprio da un fatto caratteriale cioè dal fatto di essere una donna che non è cresciuta perché ha avuto una madre fallica assolutamente mostruosa e un padre debole, insicuro, incapace di reagire alla vita. Quindi è chiaro che c’è già un problema esistenziale di crescita sbagliata. Eppure Ruccello ci parla anche di una cosa che non tutti forse notano nel testo: la storia si svolge negli anni ’80".


“Notturno di donna con ospiti” (Art. corrente, Pag. 2, Foto generica)

continua »

Guarda l'ultimo TG
Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar