NR. 41 anno XXVIII DEL 25 NOVEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Brendola ci “mette la faccia”

È il primo comune in provincia di Vicenza ad attivare l’iniziativa voluta dal ministro Brunetta sulla qualità dei servizi erogati dall’ente locale

facebookStampa la pagina invia la pagina

Brendola ci “mette la faccia”

Tre faccette colorate per i cittadini che si recano allo sportello del Comune di Brendola: verde in caso di soddisfazione, gialla in caso di giudizio neutro, rossa in caso di insoddisfazione, censurando, in quest'ultimo caso, il tempo d'attesa, la professionalità dell'impiegato, la necessità di tornare e l'eventuale esito negativo della sua richiesta.

Il Comune di Brendola, guidato dal sindaco Renato Ceron, è il primo della Provincia di Vicenza ad aver attuato l'iniziativa pilota "Mettiamoci la faccia", lanciata dal ministro per la Funzione Pubblica, Renato Brunetta, per dare modo ai cittadini-utenti di esprimere il loro giudizio sui servizi erogati dagli uffici comunali.

«È noto infatti - spiega il sindaco Ceron (nella foto), che per primo ha espresso il suo giudizio sulla qualità dei servizi erogati dal suo Comune, pigiando ovviamente la "faccetta verde" - che le prestazioni e le perfomances degli uffici pubblici non sono così facilmente misurabili e riscontrabili quali possono essere invece i prodotti erogati dalle ditte private e messi nel libero mercato della concorrenza aperta. In questo modo il cittadino-cliente - sottolinea ancora il sindaco - potrà dare il proprio contributo al miglioramento delle prestazioni fornite».

Nel Comune di Brendola la sperimentazione è iniziata qualche giorno fa, in stretta collaborazione con la società Halley Veneto di Marcon (Venezia) che ha in gestione la rete informatica comunale, mediante l'installazione di un video terminale collocato presso lo sportello dell'ufficio servizi demografici.

Il dispositivo prevede diversi accorgimenti che escludono l'eventualità di manipolazioni ed opportunismi sia da parte dei cittadini (il giudizio può essere espresso solo dal cliente che ha appena ricevuto il servizio e una sola volta per il medesimo servizio) sia da parte degli impiegati. I dati provenienti dalla rilevazione possono essere utilizzati anche in tempo reale dal Comune, per individuare le criticità nell'erogazione dei servizi e predisporre i necessari correttivi. I dati, oltre che essere raccolti direttamente dal sistema informatico del Ministero per l'Innovazione, saranno anche pubblicati sul sito internet del Comune.

29 gennaio 2010

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar