NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Stalli rosa e strisce nere

Creati sul finire del 2007, gli stalli rosa riservati alle mamme e alle gestanti, sono ormai completamente sbiaditi. Ma c’è bisogno anche di una mano di nero, davanti alla chiesa dei Servi

di Silvio Scacco
scacco@tvavicenza.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

Stalli rosa e strisce nere

Era stato il primo provvedimento di Arrigo Abalti nella sua veste di neo assessore alla Sosta, nell'ormai lontano dicembre 2007. Creare una trentina di stalli, opportunamente e visibilmente riconoscibili da una bella mano di rosa con tanto di cartelli indicatori. Stalli ovviamente di cortesia, per gestanti e giovani mamme, facoltativi in quanto il codice della strada non prevede né sanzioni né divieti per chi occupa quegli spazi. Ma anche la cortesia ha bisogno di un aiutino, altrimenti gli alibi sono facili. E infatti, del rosa di due anni fa, come è nella logica naturale del tempo, ora non rimane che un lontano ricordo, praticamente invisibile, decisamente poco utile. I trenta stalli rosa ormai invisibili, sebbene visualizzati sempre con un cartello, sono a S. Corona, in piazza Matteotti, al Verdi, a Ss. Apostoli, in viale Eretenio, in viale Rodolfi, in viale D'Alviano e a S. Francesco, oltre che attorno all'ospedale S. Bortolo. Ma oltre ad un secchiello di colore rosa, già che ci siamo, si potrebbe aprirne uno anche di nero. Infatti, davanti alla chiesa dei Servi, in piazza Biade, sempre un paio d'anni fa, il precedente parroco aveva chiesto ed ottenuto che fosse lasciato libero dalle auto lo spazio sufficiente per parcheggiare il carro funebre, per evidenti motivi di praticità e di attenzione. Fu così che le strisce gialle furono ridipinte di nero per alcuni metri, giusto per coprirle e confonderle con il porfido. Ma anche qui il tempo lascia il segno e sbiadisce la vernice, ed ora, il carro funebre deve ritornare a parcheggiare in doppia fila, in mezzo alla strada. Per fortuna, comunque, i funerali sono pochi. L'assessore alla mobilità Antonio Dalla Pozza rassicura: a breve pennelli rosa all'opera, mentre la riorganizzazione della sosta in piazza Biade restituirà spazio anche ai carri funebri.

 

nr. 14 anno XV del 17 aprile 2010

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar