NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Palazzo Chiericati segreto

Visita al cantiere della Pinacoteca che in 10 mesi sarà completamente “rifondata” anche riutilizzando il, da tempo dimenticato, seminterrato

di Silvio Scacco
scacco@tvavicenza.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

CHIERICATI

Secondo il celebre architetto Arslan, il museo Chiericati è la più bella pinacoteca della terraferma veneta. Chissà come sarà allora, quando a febbraio, sarà completamente ristrutturato il blocco palladiano, incrementando di quasi il 60% la superficie espositiva attuale. Il progetto era fermo dal 2000, così come il contributo di 3 milioni di euro della Fondazione Cariverona. In vista anche il lascito del conte Roi: potrebbe arrivare una parte dei 3 milioni. L'aggiornamento degli interventi è stato attentamente seguito dalla direttrice Avagnina e dal direttore dei lavori architetto Alberti.

Ora che i lavori sono partiti da alcune settimane  in 10 mesi sarà rifondata completamente la struttura museale; sarà rifatta l'illuminazione come anche tutta l'impiantistica che sarà rimessa a norma utilizzando tecnologia a led, meno energivora e più versatile. Molti i locali che saranno recuperati, come parte delle soffitte, ma la parte più consistente è rappresentata dai 600 metri quadri del seminterrato di Palazzo Chiericati, che rappresenta un autentico salto al tempo del Palladio, per la precisione nell'anno 1552, come una mano anonima ha lasciato inciso nel soffitto di uno dei magazzini sotterranei.  

E proprio qui troveranno accoglienza nuove esposizioni, a partire da quella, temporanea, delle statue di Neri Pozza.

Ultimata l'ala palladiana, si spera di passare all'area ottocentesca: è stato chiesto un contributo di altri 1.8 milioni di euro alla Fondazione Cariverona.

 

nr. 26 anno XV del 10 luglio 2010

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar