NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Domenica in città senza auto ma non necessariamente a piedi

Arriva la giornata dedicata al tema “muoversi bene, vivere meglio”. Particolarmente ricco il calendario delle manifestazioni

facebookStampa la pagina invia la pagina

Domenica in città senza auto ma non necessariament

Semaforo rosso per automobili e motorini, semaforo verde per pedoni, ciclisti... e farfalle, perché quando l'aria si fa troppo inquinata questi animali sono tra i primi a morire. Ritorna, con la suggestiva immagine che la pubblicizza, la domenica senz'auto di settembre: domenica 26 settembre, in centro storico e nei quartieri San Pio X, San Francesco, Laghetto, Villaggio del Sole e San Lazzaro, dalle 10 alle 18 sarà vietata la circolazione a tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione.

L'assessore all'ambiente e alla sicurezza Antonio Marco Dalla Pozza nei giorni scorsi ha presentato nel dettaglio l'iniziativa che viene organizzata al termine della Settimana europea della mobilità sostenibile. L'appuntamento internazionale, lanciato nel 2002 dalla Direzione generale ambiente della Commissione europea, quest'anno promuove il tema "Muoversi bene, vivere meglio" (http://www.mobilityweek.eu/). Per questo motivo, con il blocco del traffico, l'amministrazione comunale di Vicenza propone un calendario di manifestazioni che quest'anno si annuncia particolarmente ricco.

«Da una giornata di divieto alla circolazione dei veicoli a motore - ha detto l'assessore Antonio Dalla Pozza - vogliamo trasformare il 26 settembre in una domenica di festa in cui far emergere, con la collaborazione delle associazioni e degli enti che hanno aderito all'iniziativa, la sensibilità ambientale dei cittadini che è sicuramente in crescita. Quanto agli interventi invernali per combattere l'inquinamento atmosferico, siamo in attesa di direttive univoche dalla Regione che riguardino tutti i capoluoghi. Con molta probabilità ripeteremo le limitazioni per i mezzi più inquinanti, ma sarà molto difficile quest'anno riuscire a sostenere i costi per più blocchi totali della circolazione».


Centrobus e autobus urbani gratuiti

In occasione della domenica ecologica il Comune ha disposto che il centrobus (sia la sosta sia la corsa) e tutte le corse urbane degli autobus siano gratuiti.

Per tutto il giorno, quindi, centrobus gratuiti e intensificati nelle corse collegheranno i parcheggi di interscambio Stadio (circa 400 posti auto), Cricoli (circa 600 posti auto) e Dogana (circa 200 posti auto) con il centro storico. Nel dettaglio, la linea 10 Stadio - Cricoli funzionerà dalle 7.30 alle 20.30 ogni 8 minuti circa; la linea 20 Dogana - Duomo viaggerà dalle 7.30 alle 14 ogni 24 minuti e dalle 14 fino alle 20.25 ogni 12 minuti.

Anche le linee urbane degli autobus saranno gratuite per tutti il giorno e nel pomeriggio verranno appositamente intensificate: la linea 1 nella tratta via Moneta - Stanga passerà ogni 10 minuti; la linea 5 tra il Villaggio del Sole e Ospedaletto avrà 4 corse ogni 12 minuti alternate a una corsa ogni 24 minuti; la linea 7 tra San Pio X e la stazione circolerà ogni 15 minuti.

A presidiare i 16 varchi alla zona vietata, assieme agli agenti della polizia locale, ci saranno i volontari della protezione civile, degli alpini e degli scout dell'Agesci. La sanzione per chi viola il divieto di accesso sarà di 78 euro, ma la presenza di volontari alle porte della città servirà proprio a informare e a scoraggiare comportamenti a rischio multa.

In caso di previsioni di pioggia battente la domenica senz'auto sarà annullata e tutti i divieti installati ai varchi saranno rimossi. «In quel caso - ha precisato l'assessore - la manifestazione non sarà riproposta in un'altra giornata perché non potremmo permetterci di sostenere di nuovo i costi, che ammontano a circa 22 mila euro».


Chi può circolare

Nell'area vietata alla circolazione, con autocertificazione o apposita certificazione, potranno circolare come al solito i veicoli dei portatori di handicap, quelli che trasportano malati gravi o persone da sottoporre a terapie, cure, analisi o visite mediche; i mezzi delle persone che assistono ricoverati in luoghi di cura e nei servizi residenziali; i veicoli al seguito di matrimoni, funerali o altre cerimonie religiose; chi deve raggiungere una farmacia di turno all'interno del perimetro (con autocertificazione o ricetta medica); chi accompagna o va a prendere persone alla stazione dei treni, delle corriere, oppure a prendere aerei o navi (con autocertificazione o biglietto); gli ospiti degli alberghi dell'area vietata per quanto riguarda il percorso per e dalla struttura (con copia della prenotazione); i veicoli con targa estera e targa E.E. (escursionisti esteri); quelli dei sacerdoti e ministri di culto per gli adempimenti del proprio ministero; quelli dei direttori e giudici di gara che si stanno recando a una manifestazione; i mezzi con almeno 4 persone a bordo che trasportano atleti che si stanno recando o tornano da una gara; i turnisti residenti o che lavorano nell'area interdetta, con turno non sufficientemente coperto dal servizio di trasporto pubblico.Potranno inoltre circolare i mezzi dei corpi e servizi di polizia, i mezzi di soccorso e dei medici in servizio di visita domiciliare, i veicoli di paramedici e tecnici ospedalieri o di case di cura in servizio di reperibilità, i mezzi di associazioni che svolgono assistenza sanitaria o sociale, i veicoli che trasportano pasti confezionati per mense e comunità.

Circolazione consentita anche agli autobus di linea, ai bus turistici, ai taxi e alle vetture in servizio di noleggio con conducente, ai mezzi del pronto intervento, a quelli per il trasporto delle derrate deperibili, dei farmaci, ai veicoli a servizio dei mezzi di informazione (con contrassegno esterno o autocertificazione).

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar