NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Tante poesie per un gran compleanno, auguri professore

Festeggiati all’Odeo dell’Olimpico gli 80 anni di Fernando Bandini, protagonisti lo scrittore e una sfilata di liriche

di Giuseppe Brugnoli

facebookStampa la pagina invia la pagina

Fernando Bandini

Era nel segno del più classico degli amarcord, l'incontro all'Odeo del Teatro Olimpico per festeggiare gli ottant'anni di Fernando Bandini, poeta e scrittore, e fino a ieri anche presidente dell'Accademia che ha sede nel teatro scamozziano. Ma la genesi della celebrazione parte da lontano, e per ricordare un altro grande vecchio della letteratura italiana, Carlo Bo [a destra], di cui nel 2011 ricorrono il centenario della nascita e il decennale della morte. Così il direttore dell'Istituto internazionale per l'opera e la poesia con sede in Verona, il regista teatrale Gianfranco De Bosio, in accordo con il presidente dell'Istituto, Alfredo Meocci, ha organizzato una serie di manifestazioni per commemorare l'insigne critico letterario ligure, che hanno preso inizio da una conferenza stampa nella sala Montanelli al Corriere della Sera di cui Carlo Bo fu illustre collaboratore, per concludersi, dopo una serie di incontri veronesi riuniti sotto l'etichetta "Festival musica e poesia d'Europa", al teatro Olimpico, nella giornata mondiale della poesia fissata per il 21 marzo, primo giorno di primavera, e in occasione dell'avvio della nuova edizione di "Dire poesia a Vicenza", con una serata dedicata al poeta Fernando Bandini.

Si potrebbe dire "Troppa grazia", con tante ricorrenze e celebrazioni riunite e quasi affollantesi in una sola serata, ma, come dicevano gli antichi giocatori di bocce nelle osterie fuori porta quando indovinavano una bocciata difficile, "fu bene", perché la sfilata di letture di liriche e composizioni varie di poeti del Veneto, Biagio Marin, Romano Pascutto, David Maria Turoldo, Brandolino Brandolini d'Adda, Ernesto Calzavara, Patrizia Valduga, Diego Valeri, Andrea Zanzotto e infine il festeggiato Fernando Bandini [a sinistra], ha dato agio a quest'ultimo, reduce da una lunga degenza per malattia e ancora un po' sofferente, di non fare il protagonista, come magari sarebbe piaciuto a tanti venuti a festeggiarlo, ma di assistere da spettatore privilegiato a quell'accademia poetica in suo onore. Presenti con il neopresidente dell'Accademia Olimpica Luigi Franco Bottio, che ha deciso di essere da solo a introdurre l'incontro e quindi non ha dato la parola all'assessore alla cultura Francesca Lazzari e al presidente della Biblioteca La Vigna Mario Bagnara, che erano tra gli organizzatori della serata, numerosi rappresentanti del milieu culturale vicentino, la serata è filata via liscia con l'introduzione dello stesso De Bosio, e quindi con le lettura in cui si sono alternati Agostino Contò, poeta egli stesso nonché direttore della Biblioteca civica di Verona che ha ospitato una delle serate del festival di poesia, e gli attori vicentini Armando Carrara, Piergiorgio Piccoli e Anna Farinello.

È stata una bella serata, in una sala come sempre un po' fredda come temperatura ambientale, ma riscaldata dall'impegno dei lettori e dagli applausi. A noi, che eravamo nelle ultime file, ogni tanto qualche parola, e spesso qualche intera frase, sfuggiva nella sordità di un luogo che, al contrario del vicino teatro di perfetta acustica, rimbomba, ma è stata un'esperienza non solo singolare, ma anche bella: spesso bastano soltanto poche parole, qualche squarcio o lacerto lirico colto al volo in un indistinto mormorio, per rendere il fascino sottile e l'arcana seduzione di una composizione poetica, che si affida spesso più a sensazioni acustiche, ad impressioni di un attimo di felicità espressiva, che ad un discorso compiuto e organico. E questa capacità seduttiva è anche il pregio della poesia di Fernando Bandini, che così non avrebbe potuto essere festeggiato meglio o in modo più appropriato.

 

nr. 11 anno XVI del 26 marzo 2011

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar