NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Cimiteri vietati ai disabili

Gradini e vialetti in ghiaino rendono inaccessibili ad anziani e portatori di handicap alcuni cimiteri della provincia. Segnalateci le vostre esperienze

di Tiziano Bullato
bullatot@tvavicenza.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

Cimiteri vietati ai disabili

Il cimitero che frequentate, quello dove sono sepolti i vostri cari, è accessibile anche per le persone disabili? Si possono percorrere i vialetti interni o sono ricoperti di ghiaino? Ci sono gradini, barriere fisiche da superare oppure no? Se volete inviarci le vostre segnalazioni, scrivete una mail all'indirizzo tvavicenza@tvavicenza.it e noi cercheremo di verificare se è possibile fare qualcosa per migliorare l'accessibilità di un servizio che non viene mai considerato, pur essendo molto importante.

Cimiteri vietati ai disabili (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Questa vicenda prende le mosse da una esperienza molto privata e personale. Mia madre è morta il 17 maggio del 2006 e qualche settimana fa ricorreva il quinto anniversario. Mio padre, 75 anni, nel frattempo si è ammalato, è stato vittima di un paio di infortuni e oggi è costretto a muoversi su una sedia a rotelle. Pochi giorni prima dell'anniversario mi ha chiesto di portarlo in cimitero, per mettere un fiore sulla tomba di mamma. E così il 17 maggio sono passato a prenderlo nell'istituto dove è ospite da alcuni mesi, l'ho fatto salire in auto non senza difficoltà, ho impacchettato la sedia a rotelle e l'ho infilata nel bagagliaio e insieme siamo andati in cimitero a Vicenza. Mia mamma aveva sempre avuto, in vita, una paura che io giudicavo infantile, ma che abbiamo rispettato quando la malattia se l'è portata via: non voleva essere sepolta a terra, perché aveva paura di avere freddo! E così abbiamo trovato posto in quelli che si chiamano loculi, rettangoli di pietra infilati uno sopra l'altro nella parte più a nord del cimitero. Il modo migliore per arrivarci è parcheggiare in via Astichello, comprare i fiori fuori dalla porta e poi entrare. I vialetti sono asfaltati, anche se il fondo a volte è sconnesso. Ma alla fine si può arrivare praticamente ovunque. E così, dopo aver scaricato papà dall'auto, aver rimontato la sedia, ci siamo incamminati verso la tomba della mamma. Siamo arrivati fino al blocco che ospita i loculi e ci siamo fermati: bisognava salire alcuni gradini, impossibili da superare con la sedia a rotelle. Poco male, ho pensato, ci sarà uno scivolo qui intorno. E quindi ci siamo messi a fare il periplo di quel blocco di sepolture, solo per scoprire che c'erano sì altri ingressi, ma tutti collegati con delle scale. Mi sono guardato intorno e con mia sorpresa mi sono reso conto che sono migliaia le sepolture collocate su alti basamenti e tutte assolutamente Cimiteri vietati ai disabili (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)irraggiungibili per chi non è in grado di camminare. Sono tornato a girare intorno a quei blocchi, alla ricerca di una rampa, anche mobile, di un tavolato di legno... niente! Alla fine abbiamo dovuto rinunciare: papà ha dato uno sguardo alla tomba da una decina di metri di distanza, i fiori li abbiamo sistemati mia sorella ed io e poi ce ne siamo andati chiedendoci se davvero fosse possibile. Non voglio pensare a quanti altri anziani e disabili sono privati della possibilità di un piccolo gesto di pietà. La vicenda è stata pubblicata dal telegiornale TvaNotizie e non ha mancato di provocare reazioni. L'assessore Ennio Tosetto ha subito predisposto uno studio di fattibilità per consentire il corretto accesso a tutti i visitatori del cimitero. «È un problema che riguarda le aree più vecchie – spiega l'assessore – e che risalgono ad un periodo nel quale l'attenzione per le persone disabili era minore. Ho dato disposizioni perché si faccia una verifica in tutti i cimiteri della città per giungere alla realizzazione di un prototipo di rampa che permetta di superare le barriere architettoniche. Voglio anche capire dove i vialetti sono ancora in ghiaino, tipologia che certo non aiuta le carrozzine e poi bisognerà individuare le risorse per intervenire. Un aspetto questo – conclude Tosetto – non certo secondario».

Ci sono state però anche altre reazioni, come la segnalazione di un cimitero a Lugo, realizzato su più livelli e impraticabile per chiunque sia portatore di un handicap motorio. In questo caso è stato il sindaco Robertino Cappozzo ad assicurare che i lavori partiranno a breve. Recentemente è stata votata una delibera con uno stanziamento di 25 mila euro. «Un problema reale – ha detto il sindaco di Lugo – reso ancor più grave dalla collocazione del cimitero, in alto, dietro la chiesa del paese».

Non dubitino, assessori e sindaci, che fra qualche mese verificheremo se quello che è stato promesso poi è stato anche realizzato. Ma l'invito fatto all'inizio diventa ora ancora più pressante: se il vostro cimitero non è accessibile, scrivetelo a tvavicenza@tvavicenza.it.

 

nr. 20 anno XVI del 28 maggio 2011

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar