NR. 13 anno XXVI DEL 28 MARZO 2021
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Un minuto di silenzio
per le vittime del covid

facebookStampa la pagina invia la pagina

Un minuto di silenzio per le vittime del covid

Era il 18 marzo 2020. Uno dietro l’altro, decine di camion dell’esercito incolonnati nel silenzio dell’alba. Trasportavano i morti di Bergamo, quelli per i quali non c’era più posto nel camposanto della città, verso i forni crematori di altre regioni. Un’immagine che raggelò l’Italia intera, travolta, da poche settimane da un virus tanto spietato, quanto sconosciuto.
Quelle bare arrivarono silenziose, una dopo l’altra, anche in città. Al cimitero maggiore. Immagini indelebili, vive, oggi come allora. Immagini che tornano alla mente oggi nella giornata nazionale in ricordo delle vittime del covid.
Le sale e gli obitori. Pieni di bare. Ricordi indelebili. Una furia assassina che ha strappato i propri cari a tante famiglie. Quasi 2000 nella sola provincia di Vicenza. Duemila storie di sofferenza, di lacrime, di addii non ricevuti.
Medici e infermieri. Da un anno in trincea. Nei loro occhi tanti ricordi dolorosi. Sono diventati la famiglia dei loro pazienti. E un familiare per chi a casa aspettava, di giorno in giorno, notizie dei loro cari.
Una giornata, dicono medici e infermieri in trincea, che deve fungere da monito per ricordare che la battaglia non è stata vinta.

 

nr. 12 anno XXVI del 21 marzo 2021

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar