NR. 41 anno XXVIII DEL 25 NOVEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Un esposto contro il parcheggio sotto Campo Marzo

L'eventuale park è fortemente
osteggiato da un Comitato di cittadini:
“Rovinerebbe l'unico grande
angolo verde della città”

di Luca Faietti
faiettil@tvavicenza.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

Un esposto contro il parcheggio sotto Campo Marzo

Un parcheggio interrato a tre piani da 500 posti sotto Campo Marzo? No grazie. Il neonato comitato di cittadini del luogo, si ribella all'ipotesi inserita nel PAT che, nelle corde della amministrazione comunale Variati, dovrebbe dare fiato alla sosta soprattutto dei residenti del centro. E come atto formale della protesta il Comitato ha fatto partire un esposto alla Sovraintendenza ai beni ambientali di Verona dove si denuncia senza mezzi termini la poca aderenza della tesi sposata dalla amministrazione di centrosinistra sia per la scarsa tutela ambientale che il park avrebbe su di quella zona del centro, sia perché verrebbe deturpato il maggior parco cittadino con un secondo parcheggio interrato nel giro di pochi metri (in viale Roma si affaccia infatti il Park Verdi).

Un vero e proprio atto d'accusa che prende spunto anche dalle recenti notizie stampa (pubblicate anche sul nostro settimanale) e che è stato recapitato anche, attraverso una serie di osservazioni, in Comune.

«Abbiamo appreso dalla stampa - dicono così i rappresentanti del Comitato -  che il Comune di Vicenza ha inserito nel P.A.T. il progetto di una autorimessa sotterranea che ipoteticamente verrà realizzata in campo Marzo lungo Viale Eretenio. Dalla lettura della relazione emendata al P.A.T.  risulta che tra i siti per la possibile realizzazione di nuovi parcheggi vi è anche la zona "Campo Marzo/Eretenio"; anche se per ora il progetto risulterebbe allo stato essere "congelato". Il Comitato di residenti  afferma che : "La realizzazione del suddetto parcheggio sotterraneo determinerebbe un gravissimo impatto ambientale ed andrebbe a deturpare un parco storico di Vicenza incidendo altresì irrimediabilmente sulla vista panoramica della città, ponendosi esattamente in posizione centrale nel cono visivo di Monte Berico"».

Per il Comitato ci sono parametri ben precisi da rispettare: «Si è a conoscenza del fatto che esistono rigidi vincoli di tutela paesaggistica relativi alle zone di maggior impatto visivo ed ambientale relative alla visuale dei Colli Berici, ed in particolare per la zona immediatamente antistante alla Basilica di Monte Berico e di Piazzale della Vittoria; l'eventuale realizzazione, ma anche il solo inserimento nel P.A.T., del suddetto parcheggio si pone in aperto contrasto con quanto previsto nella relazione emendata al P.A.T.  rubricato "Il verde urbano" là dove si pone l'obiettivo di valorizzare alcune aree verdi della città, tra le quali Campo Marzo, valorizzazione che evidentemente verrebbe meno con un nuovo parcheggio».

Il valore paesaggistico della visuale dei e dai Colli Berici, viene ricordato, è espressamente riconosciuta nella relazione emendata al P.A.T. E la tutela della visuale e della  posizione panoramica di Vicenza dai Colli Berici è espressamente tutelata "piano di area dei monti Berici" elaborato dalla Regione Veneto e dalla Provincia di Vicenza ed adottato con D.G.R. n.710 del 10 marzo 2000, nell'articolo sui  "Coni visuali".

Per questo: « sopraindicati rilievi sono già stati portati a conoscenza della Soprintendenza per i beni architettonici ed artistici per le province di Rovigo, Verona e Vicenza mediante apposito esposto».

Ma non è tutto.

Oltre queste considerazioni il Comitato di cittadini residenti mette in campo anche tutta una serie di osservazioni precise, sufficienti, a loro parere, a giustificare l'esclusione dal PAT come sito per la realizzazione del futuro parcheggio.

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar