NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Vicenza, i graffiti costano 50 mila euro!

A tanto ammonta la spesa della Amministrazione comunale negli ultimi anni per pulire i muri della città. Serviranno i progetti alternativi per abbattere i costi?

di Luca Faietti
faiettil@tvavicenza.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

Vicenza, i graffiti costano 50 mila euro!

Murales, graffiti, ma quanto ci costate? Cinquantamila euro in pochi anni! Una cifra incredibile spesa dal Comune per ripulire palazzi e case del centro e della periferia della città. «Ed è un costo limitato agli interventi che abbiamo fatto, non certo per sanare il fenomeno» precisa il neo assessore al Patrimonio Massimo Pecori.

Che sia una forma d'arte o semplice scarabocchio è un dibattito che si trascina da anni. Quel che è certo è che di Keith Haring non ve ne sono poi molti a Vicenza, e se si eccettua l'esperienza di un qualche anno fa dell'artista locale Scotolati che si divertì a graffitare molti palazzi del centro storico di Vicenza, quella dei murales sembra che sia una attività costosa, sì, ma solo per le amministrazioni comunali che si succedono nell'impegno di spesa che si deve mettere a bilancio per la loro rimozione.

In principio fu il sindaco Hüllweck a lanciare l'allarme. «I murales costano migliaia di euro all'anno al nostro Comune» disse ai quattro venti, senza peraltro essere poi molto ascoltato dai writers che continuarono indisturbati o quasi a lasciare tracce del loro colorato passaggio sui muri della città.

Il vizietto d'arte o meno continua anche sotto l'amministrazione Variati, tanto che il sindaco e la Giunta sono stati costretti ad inserire una voce a bilancio specifica: costi per la pulizia dei muri imbrattati dai murales di cui si occupa un assessorato specifico, quello al Patrimonio.

«Dal 2009 al 2009 si sono buttati letteralmente via ben cinquantamila euro», si lamenta Pecori: «Soldi sottratti alla comunità da gente con il pennello facile e che si sarebbero potuti investire in attività molto più proficue per la nostra comunità».

A dire il vero Variati tempo fa aveva avuto una geniale idea per limitare il fenomeno: promuovere la street art e il writing urbano (in accordo con il Comune di Padova). I due Comuni avevano infatti elaborato un progetto per poter accedere ai finanziamenti messi a disposizione dal Governo (Dipartimento della gioventù della presidenza del Consiglio dei Ministri) e dall'Anci per promuovere una politica organica che sappia investire sui giovani come risorsa. Finanziamenti che ammontano ad una somma complessiva di 750.000 euro stanziati sul "Fondo per le politiche giovanili" da utilizzare per co-finanziare progetti promossi da comuni capoluogo e da quelli con popolazione superiore ai 50.000 abitanti che abbiano come tema la "Valorizzazione della street art e del writing urbano".

Il costo del progetto, che verrà attuato solo se co-finanziato dal Governo e dall'Anci, ammonta a 62.500 euro. Di questi il Comune di Vicenza investirà 3.500 euro e il Comune di Padova 9.000 euro per un totale di 12.500 euro pari al 20% del totale. La somma finanziata dal fondo sarà di 50.000 euro, corrispondente all'80%.

Il progetto ideato, chiamato "Urbanize-me" si articola in una serie di azioni come l'allestimento di una mostra collettiva itinerante delle opere dei writers che raggiungerà sia Vicenza che Padova. Inoltre l'iniziativa verrà promozionata coinvolgendo anche le scuole della città.

«Il progetto - commentava l'assessore all'istruzione e alle politiche giovanili Alessandra Moretti - persegue l'obiettivo di dare voce e visibilità a giovani creativi che utilizzano modalità espressive nuove e spesso poco conosciute come il writing urbano e la street art. In tal modo si facilita quell'idea di cittadinanza attiva attraverso la progettazione partecipata dei giovani a percorsi finalizzati alla diffusione di una cultura e di una forma d'arte innovative».

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar