NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Ortofrutticolo, lascia o raddoppia? In bilico anche il futuro del mercato del sabato

Secondo l'assessore al commercio entro l'estate si conoscerà il futuro del Mercato Nuovo, che deve essere rinnovato per poter sopravvivere. Intanto il consigliere delegato Cicero spinge per spostare in mercato del sabato dentro l'Ortofrutticolo liberando il piazzale utile per la nuova pista ciclabile

di Luca Faietti
faiettil@tvavicenza.it

facebookStampa la pagina invia la pagina

Ortofrutticolo, lascia o raddoppia? In bilico anch

Entro l'estate conosceremo il futuro del mercato ortofrutticolo di Vicenza. Il progetto per rilanciarlo infatti è appeso al filo di uno studio di compatibilità attualmente nelle mani di un gruppo imprenditoriale locale che sta attentamente valutando l'opportunità di investire o meno in quello che è Ortofrutticolo, lascia o raddoppia? In bilico anch (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)un punto di riferimento storico per il commercio cittadino. «Il progetto è ancora in piedi – spiega l'assessore alle strategie per il rilancio economico ed industriale Tommaso Ruggeri [a des.] – anche se indubbiamente ha subito un rallentamento dopo che una prima cordata è saltata qualche tempo fa – L'operazione sta comunque suscitando grande interesse e contiamo di avere delle risposte concrete in tempi non lunghissimi. Non me la sento di sbilanciarmi ma credo che prima dell'estate andremo a definire il futuro del mercato ortofrutticolo. Una struttura che, a dire il vero, deve essere rinnovata e che ora come ora non è di certo di grande e rilevante attrattiva. Si tratta di struttura vecchia e decadente che si deve configurare in un nuovo disegno architettonico che consenta di introdurre tutta una serie di importanti novità». L'assessore, però, è ottimista e lo dice chiaramente anche se tutto dipenderà dalle proiezioni di ritorno economico che l'investimento richiede da parte di questo gruppo privato che sta valutando la fattibilità dell'intervento. «Chiaro che qui ci si gioca il futuro della struttura, serve una nuova viabilità, servono nuovi parcheggi, si può studiare se mantenere anche nel piazzale o meno il mercato del sabato. Insomma è tutto in divenire e contiamo di avere risposte positive per passare a rivoluzionare l'intera area in modo da renderla fruibili al cento per cento». Questa la posizione sottolineata dall'assessore al commercio che d'altra parte punta molto sulla realizzazione di questo importante progetto.

La vicenda del piazzale nel quale si svolge il mercato del sabato, inoltre, interessa, per altri motivi, anche il consigliere delegato alla Mobilità Claudio Cicero [a sin.] che non è molto convinto della eventualità di mantenere in loco il mercato del sabato che a suo parere Ortofrutticolo, lascia o raddoppia? In bilico anch (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)aggiunge caos al caos. «È una situazione limite quella della piazza del mercato ortofrutticolo – afferma infatti Cicero – Non ha più senso mantenere vivo in quel luogo il mercato del sabato. Crea solo una grande confusione e la viabilità ne soffre in modo molto evidente. Non ci sono parcheggi, le vie sono congestionate dal via vai di autovetture, vi è un pericolo reale anche per i pedoni che frequentano il mercato stesso. Insomma, si deve trovare un luogo alternativo dove andare a svolgere questo tipo di attività. Oltretutto parte del piazzale ci servirà per far passare una parte della nuova pista ciclabile che collegherà il Mercato Nuovo con la zona Pomari. È necessario ritagliare una fetta di spazio dentro il piazzale, per cui a questo punto non vedo alternative. Il mercato deve essere spostato ed al più presto, magari integrandolo con il progetto di rilancio dell'intera struttura». Secondo il consigliere delegato alla Mobilità il mercato del sabato potrebbe essere spostato di pochi metri dentro l'area del mercato ortofrutticolo nella zona ovest. In questo modo si recupererebbero posti auto e lo sviluppo delle attività di vendita avrebbero una cornice assai più dignitosa e gestibile di quella attuale. «Ne parlerò con il sindaco, per ora è solo una mia idea, ma qualcosa dovremo pur fare per cercare di sistemare al meglio tutta quella grande area. Così come è non mi pare certo all'altezza di una città come Vicenza e di un luogo che vanta grandi tradizioni nel settore».

Ortofrutticolo, lascia o raddoppia? In bilico anch (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)D'altra parte quella di riqualificare l'area del mercato ortofrutticolo, vale a dire una area di 53 mila metri quadri posta vicino al cuore della città è una sfida in cui l'amministrazione comunale crede davvero. L'impegno è di sviluppare un piano operativo che dovrà ridisegnare una struttura che risale agli anni 50, trasformandola in vero e proprio polo agroalimentare. Già nel 2009 l'assessorato allo sviluppo economico avevano avviato un iter progettuale per pensare a quale ruolo futuro potesse avere il mercato ortofrutticolo.

Lo studio si è sviluppato in tre rami ben definiti: da una parte è stato analizzato il profilo urbanistico edilizio con valutazioni relative alla ristrutturazione dell'attuale sede, ma anche pensando ad un rifacimento completo dell'area.
Sotto il profilo giuridico-amministrativo si stanno valutando invece quali soluzioni gestionali patrimoniali si possano attuare per venire incontro al meglio alle esigenze degli operatori commerciali e della cittadinanza.
Infine, la vera sfida riguarda la sostenibilità strategica dell'idea di mantenere vivo ed operativo un mercato, modernamente ripensato in quella zona della città nonostante le difficoltà derivanti dalla crisi economica degli ultimi anni.

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar