NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Il voto ai 16enni? Buona idea, ma c'è scetticismo

Nostra inchiesta dopo che in Argentina verrà abbassata l'età elettorale dal 2013. A Bassano i minorenni si esprimono già per i comitati di quartieri, mentre la Giunta di Cornedo prosegue con i "baby" assessori

facebookStampa la pagina invia la pagina

Il voto ai 16enni? Buona idea, ma c'è scetticismo

(C.R.) In Argentina è stato sancito il diritto di voto per i giovani di 16 e 17 anni, a partire dalle elezioni legislative del prossimo anno. La legge che ha abbassato l’età elettorale è stata voluta fortemente dal governo della presidente Fernandez de Kirchner che sembra contare con un amplio consenso fra gli adolescenti. Ma l’Argentina non è il primo Paese ad estendere il diritto di voto agli adolescenti in America Latina, un continente demograficamente più giovane che l’Europa e gli Stati Uniti: in Brasile possono votare i ragazzi di 16 e 17 anni, in Ecuador è permesso dai 16 ai 19 anni, anche in Nicaragua il voto è permesso dai 16 anni in su. Si stanno discutendo leggi analoghe anche in Bolivia, Uruguay e Cile. Quello dei voti ai 16enne e ai 17enni rappresenta uno scenario possibile anche in Italia? Lo abbiamo chiesto a quattro addetti ai lavori, scoprendo casi interessanti.

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar