NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Vicenza. Liscia, gassata o… minerale?

Pubblicato un esaustivo manuale sui “Minerali nel vicentino”, un lavoro a quattro mani, con una ampia documentazione fotografica, che conferma come nel territorio della nostra provincia siano presenti molte specie

di Alessandro Scandale
a.scandale@gmail.com

facebookStampa la pagina invia la pagina

Minerali del vicentino

Molto belle sono le immagini che corredano le descrizioni delle singole specie e di grande aiuto per il collezionista per una classificazione per confronto. Oltre a queste vi sono due sezioni di immagini raggruppate in ordine alfabetico ma slegate dal testo. Chiudono il libro una descrizione delle località mineralogiche del Vicentino con i loro minerali ed un elenco dei minerali suddiviso per località. L'impegno degli autori ha prodotto così un pregevole volume che non può mancare né nella biblioteca degli appassionati. In occasione della recente presentazione del volume a Vicenza, abbiamo incontrato uno dei quattro autori, Matteo Boscardin, rivolgendogli alcune domande.

Minerali del vicentino (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)

Per molti sarà una sorpresa scoprire che i vicentini hanno una passione per i minerali. Uno di quegli interessi che di solito si immagina appartengano agli addetti ai lavori e che invece, grazie anche alla recente pubblicazione del libro "Minerali nel Vicentino - Aggiornamenti, località e nuove determinazioni" di Matteo Boscardin, Alessandro Daleffe, Ivano Rocchetti e Antonio Zordan, quest'ultimo autore anche delle molte foto, sembra interessare ad una cerchia di persone ben più vasta. Una delle ragioni la si capisce subito leggendo l'introduzione del volume, in cui ci si rende conto di come il territorio vicentino rappresenti, tra le provincie che si affacciano sulla pianura padano veneta, una situazione unica per la sua complessità geologica che determina la presenza di un elevato numero di specie mineralogiche. Testimonianze dell’interesse per la geologia e la mineralogia di quest’area sono gli studi di Giovanni Arduino ed Alberto Fortis pubblicati nella seconda metà del ‘700, quelli ottocenteschi di Domenico dal Lago e Giovanni Meneguzzo fino a quelli contemporanei, come il lavoro del 1975 sui Minerali del Vicentino e le numerose pubblicazioni su riviste specializzate di alcuni degli autori di questa monografia.

Noti per la loro elevata passione e competenza, gli autori presentano una sintesi e un aggiornamento sulle novità mineralogiche del territorio, coadiuvati dalle più recenti metodologie analitiche alcune delle quali ottenute grazie ai numerosi rapporti di collaborazione con studiosi di tutto il mondo. Dopo una breve descrizione della geologia del territorio, corredata da ampie citazioni bibliografiche, vengono inserite alcune notizie storiche che evidenziano la tradizione mineralogica e mineraria di quest’area. Segue un capitolo in cui vengono trattate in ordine alfabetico le novità mineralogiche per la provincia di Vicenza, corredate da informazioni sui dati analitici. Il capitolo successivo tratta dei minerali supergenici delle miniere del distretto di Schio-Recoaro, che si formano in seguito a circolazione di soluzioni derivanti da alterazione di altri minerali o per deposizione a bassa temperatura, alcuni dei quali novità assolute in campo mondiale come la montetrisaite. Capitoli separati vengono dedicati alle numerose Zeoliti (28) identificate nel territorio, ai minerali accessori ed ai minerali in corso di definizione. Le Zeoliti, in particolare, sono dotate di interessanti caratteristiche, come ad esempio la proprietà di trattenere l'acqua, che ne fanno eccellenti prodotti utilizzati come fertilizzanti del suolo in campo agricolo e vinicolo.


Minerali del vicentino (Art. corrente, Pag. 3, Foto generica)

continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar