NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Mezzalira e l’indagine “zooiconologica”

Presentato il volume del biologo e naturalista vicentino che mette gli animali nel ruolo di protagonisti assoluti, tra scienza, arte e simbolismo

di Alessandro Scandale
a.scandale@gmail.com

facebookStampa la pagina invia la pagina

Mezzalira e l’indagine “zooiconologica”

Mezzalira e l’indagine “zooiconologica” (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)Un libro che indaga lo straordinario potere evocativo del mondo animale, analizzando molti esempi tra i più significativi, dalla preistoria ai giorni nostri. "Le immagini degli animali tra scienza, arte e simbolismo" è un nuovo, accattivante saggio scritto dal biologo e naturalista vicentino Francesco Mezzalira per i tipi di Angeo Colla Editore, una monografia interdisciplinare sulla storia delle immagini, che spazia dalla mitologia alla scienza, dall'analisi estetica all'interpretazione simbolica. Ed è anche il primo libro di Zooiconologia, una nuova disciplina che si propone di delineare oggetto, obiettivi e metodo di una scienza delle immagini zoologiche, intese come documenti del rapporto tra l'uomo e gli animali. Accompagnato da 132 illustrazioni in bianco e nero e da 16 tavole a colori, il libro ha per protagonisti assoluti gli animali, che l'uomo ha osservato e ammirato, cacciato e allevato, venerato e studiato: una storia che le immagini puntualmente documentano, arricchite di significati nascosti che il saggio ci aiuta a decifrare.

Mezzalira e l’indagine “zooiconologica” (Art. corrente, Pag. 2, Foto generica)Le straordinarie raffigurazioni animalistiche (rinoceronti, uri, cavalli, cervi megaceri, bisonti) incise sulle pareti della Grotta Chauvet, scoperte in Francia nel 1994, risalenti a circa 30 mila anni fa, dimostrano quanto antico sia il bisogno dell’uomo di dare forma visiva al proprio rapporto con il mondo animale - scrive l'autore nell'introduzione -. All’epoca dei cacciatori-raccoglitori del Paleolitico gli animali da un lato venivano ammirati e talvolta fatti oggetto di culto e di rituali magici, dall’altro venivano uccisi e mangiati. Da quel tempo remoto il rapporto tra l’uomo e gli animali si è articolato in una molteplicità di forme, e le rappresentazioni di animali nell’arte e nell’illustrazione puntualmente testimoniano questa evoluzione. Oggi molti animali rischiano l’estinzione a causa dell’uomo, e le serigrafie con il rinoceronte, la tigre, il panda gigante della serie Endangered Species di Andy Warhol, realizzate nel 1983 e dotate di grande impatto visivo, denunciano il rischio di queste perdite irrimediabili. È certamente di grande interesse lo studio delle molteplici rappresentazioni degli animali che artisti e illustratori hanno prodotto nei secoli ed è questo l’oggetto della presente monografia.

Dopo molti anni trascorsi in una appassionante ricerca di zooicone, una sorta di caccia del tutto incruenta, l'autore propone alcune considerazioni e spunti di riflessione sui significati delle immagini e sul metodo dell’indagine zooiconologica, fornendo esempi significativi e mettendo a disposizione indicazioni bibliografiche per approfondire qualche tema in particolare. Mezzalira ha concentrato l'interesse sulle immagini relative alla cultura occidentale, e solo tangenzialmente e per confronto ha preso in considerazione alcuni aspetti dell’arte orientale e più in generale extraeuropea. Chi avesse perso nelle scorse settimane le presentazioni alla libreria Galla di Vicenza, a Palazzo Roberti di Bassano del Grappa e a Villa Caldogno, nell'ambito della rassegna Villa di Scienza e di Pensiero, potrà conoscere meglio il volume il prossimo 5 giugno alla Biblioteca Internazionale La Vigna di Vicenza. Nel frattempo, abbiamo incontrato l'autore per parlarne insieme.



continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar