NR. 43 anno XXVIII DEL 23 DICEMBRE 2023
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Redvolution, la storia del signor Diesel

Presentato il libro di Riccardo Micheletti che non è la presentazione di Renzo Rosso, ma un approfondimento sulla sua avventura di vita e sulla filosofia che l’ha ispirata

di Alessandro Scandale
a.scandale@gmail.com

facebookStampa la pagina invia la pagina

Redvolution, la storia del signor Diesel

Redvolution, la storia del signor Diesel (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)"Io ho sempre desiderato diventare qualcosa in più di quello che ero: diventare un caporeparto, poi creare la mia piccola impresa artigiana, e così via; cogliere cioè le sfide che si facevano innanzi ogni giorno. Per me è stata una conquista graduale vissuta sul campo di battaglia". Parole di Renzo Rosso, uno degli industriali più noti del Veneto (e del mondo), la cui storia è ora raccolta e raccontata in un libro dal titolo accattivante e controcorrente - Redvolution – uscito da poco in libreria per i tipi della veneziana Marcianum Press, che condensa in circa duecento pagine e una ventina di immagini la vita e il pensiero dell'imprenditore vicentino che ha creato l’impero della Diesel. Scritto da Riccardo Micheletti, il volume è il frutto di un'appassionata ricerca lunga quasi vent’anni anni che ha prodotto una ricca documentazione sul fondatore del brand noto in tutto il mondo. "Tutti sanno chi è Renzo Rosso, ma pochi conoscono la storia della sua avventura e la filosofia che l’ha ispirata – scrive l’autore nella prefazione - una vita ed un pensiero che meritavano di essere raccontati, perché è vero che Renzo Rosso è stato fortunato, ma la fortuna è arrivata perché lo spirito attraverso cui ha messo in moto tutte le sue iniziative non era un falso pensiero ottimistico, ma un autentico spirito ribelle". Ed è proprio il titolo del libro, con il suo gioco di parole, che vuole rendere giustizia alla portata rivoluzionaria di quanto realizzato da Renzo Rosso nel corso della sua carriera: conosciuto in tutto il mondo per aver rivoluzionato un prodotto casual come il jeans, l’imprenditore vicentino è riuscito a dare vita ad una nuova fascia di mercato di cui la Diesel è leader indiscussa, e a conquistare un mercato, quello americano, che nessun altro imprenditore, al di qua dell’Oceano, pensava fosse conquistabile.

Non solo. Renzo Rosso è stato rivoluzionario anche nel modo di fare pubblicità ai suoi prodotti e, cosa ancora più importante, nel creare un gruppo di moda alternativo nel mondo intero. "Rosso è diventato uno dei maggiori imprenditori del mondo anche perché, paradossalmente, non ha mai eretto il denaro a idolo - sottolinea ancora Micheletti – È rimasto sempre fedele a se stesso, alla sua passione, non si è mai fatto sedurre dalle sirene del guadagno facile o da scorciatoie finanziarie che gli avrebbero fatto guadagnare del denaro ma, allo stesso tempo, anche deviare dalla sua strada. Rosso ha sempre protetto la sua identità. È questa la sorgente nascosta della sua forza, non la bramosia di denaro".

Redvolution, la storia del signor Diesel (Art. corrente, Pag. 2, Foto generica)Come scrive nella prefazione al libro Carlo Bagnoli, professore di Strategia Aziendale all’Università Ca’ Foscari di Venezia e Responsabile Scientifico del progetto Polo Innovazione Strategica di Portogruaro, "una risorsa nascosta ci ha salvato in molti frangenti della nostra storia: il gusto per l’impresa nel senso della missione impossibile, ma anche del fare, del lavorare e del creare prodotti e aziende innovative. Questa risorsa è nel Dna degli imprenditori italiani e, in particolare, di quelli veneti. Il rinascimento italiano è forse l’esempio più eclatante di come nonostante (o forse proprio in virtù di) un contesto di instabilità, politici espressione del genio italico siano riusciti nell’impresa di cambiare il mondo riunendo nello stesso luogo i più brillanti creativi appartenenti alle più disparate discipline. Da allora, tuttavia, questi luoghi sono fioriti al di fuori dell’Italia, come nel caso della Silicon Valley americana. Molti intellettuali di diversa estrazione ritengono però che sia maturo il tempo per un nuovo rinascimento italiano. Siamo ormai da più di cinque anni in un contesto di instabilità sia politico che economico, ed è giunto il momento di reagire. La domanda più spinosa è forse chi guiderà questo nuovo rinascimento? Il contributo di Riccardo Micheletti suggerisce una possibile risposta: gli imprenditori espressione del genio italico capaci di affermare nel mondo un’originale filosofia di vita e quindi aziendale. Dall’analisi dell’autore emerge infatti come Renzo Rosso possieda non solo le qualità canoniche dell’imprenditore innovativo, ma anche la chiara consapevolezza del “perché esiste la Diesel”. Molti imprenditori non sanno rispondere alla domanda, solo in apparenza banale, di quale sia l’identità profonda della loro impresa. Lo scopo della Diesel è invece chiaro a tutti e non è “to make profit (fare profitto)” dato che i soldi sono alla fine solo un mezzo per Renzo Rosso, ma “to be stupid (essere stupidi)” che non è quindi solo uno slogan pubblicitario. “Be stupid” significa per il fondatore della Diesel ribellarsi allo status quo in maniera irriverente perché: "Le persone che osano, che hanno coraggio, che usano il cuore prima del cervello, che credono nel nuovo anche se è pericoloso, quelli sono gli stupidi".

Abbiamo incontrato l'autore del libro.

Redvolution, la storia del signor Diesel (Art. corrente, Pag. 3, Foto generica)


continua »

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar