NR. 16 anno XXIV DEL 27 APRILE 2019
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Bassano “Medaglia d’oro della Resistenza”

Concorso fra alunni degli istituti superiori

di Gianni Celi

facebookStampa la pagina invia la pagina

Un concorso fra alunni degli istituti superiori<br

Sono passati ormai 74 anni dal giorno in cui l’Italia tornò libera dal terribile giogo in cui l’aveva tenuta oppressa per troppi anni la presenza delle forze nazi-fasciste. La città di Bassano tornerà una volta ancora a ricordare quel giorno di giubilo e di liberazione e lo farà giovedì 25. Il programma di quella giornata prevede alle 8,45 il ritrovo delle autorità in municipio. Dopo l’onore al gonfalone decorato di medaglia d’oro al valor militare, il corteo raggiungerà la chiesa di San Francesco per il rito religioso. Alle 9,45 ci sarà la deposizione di una corona d’alloro all’Ara dei Caduti in Piazza Garibaldi e di un’altra davanti alla lapide che ricorda gli impiccati di Viale dei Martiri. Nella sala consiliare del municipio, infine, il sindaco Riccardo Poletto terrà la commemorazione ufficiale della storica giornata.

Un concorso fra alunni degli istituti superiori<br (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)A proposito di questa ricorrenza va detto che, a partire dal prossimo anno scolastico, tutti gli allievi degli Istituti superiori di Bassano potranno partecipare ad un nuovo bando di concorso, istituito dalla Giunta comunale nel corso dell’ultima seduta e dedicato al tema “Bassano Medaglia d’Oro per la Resistenza”, che sarà assegnato in occasione della Festa della Liberazione del 25 aprile.
Il concorso, ideato in collaborazione con le associazioni partigiane cittadine, Anpi, Avl e “26 settembre”, mira a valorizzare la conoscenza degli avvenimenti storici richiamati nella motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare concessa alla città di Bassano del Grappa che recita: “Fra Brenta e Piave, per i 20 mesi di occupazione nazista, i suoi volontari della libertà hanno combattuto in epiche gesta di guerra e di lotta contro il nemico invasore. La nobile città col territorio del Grappa sacrificava sulle forche 171 giovani vite e immolava 682 suoi figli davanti ai plotoni di esecuzione, sopportava il martirio di 804 deportati e di 3270 prigionieri e la distruzione di 700 case incendiate. Sanguinante per tanta inumana ferocia, ma non domo, il suo popolo imbracciava le armi assieme ai partigiani e nelle gloriose giornate dal 25 al 29 aprile fermava il nemico sul Brenta costringendolo alla resa. Esempio purissimo di ardente italianità, confermava ancora una volta nella guerra di liberazione col sangue dei suoi figli migliori, le eroiche tradizioni di cospirazione e di sacrificio del ‘48 e del ‘66 e le fulgide giornate del ‘17 e del ‘18. Bassano del Grappa, settembre 1943 – aprile 1945”.
Gli elaborati dovranno quindi affrontare eventi, personaggi, luoghi, ambienti, problemi, di rilievo prevalentemente locale e liberamente scelti dai concorrenti nell’ambito degli eventi menzionati nella motivazione sopra riportata.
Potranno partecipare al concorso intere classi, gruppi di alunni o singoli alunni delle classi delle scuole superiori bassanesi, con la produzione delle seguenti tipologie di elaborati: multimediale, artistico, letterario. Gli elaborati consegnati saranno conservati nella Biblioteca civica e resi disponibili per la fruizione da parte del pubblico, sia con la visione in loco e sia attraverso proiezioni e mostre pubbliche, anche via web.

A fronte del riconoscimento della Medaglia d’oro al valore militare viene annualmente conferito dallo Stato al Comune di Bassano del Grappa un assegno ammontante quest’anno a circa 5.000 euro; tale importo sarà quindi destinato al premio, voluto per tenere viva presso le giovani generazioni i valori che sono stati alla base di una pagina coraggiosa e straordinaria della storia italiana. Il premio verrà bandito all’inizio dell’anno scolastico e i lavori che giungeranno verranno visionati da una commissione composta da un rappresentante per ciascuna delle associazioni partigiane cittadine, Anpi, Avl e “26 settembre”, da un rappresentante dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Vicenza “Ettore Gallo” e da un funzionario della Biblioteca Civica. Verranno individuati i primi tre classificati, che verranno così premiati: il vincitore con 2.500 euro, il secondo classificato con 1.500 euro ed il terzo con mille euro. Tutti i premi verranno assegnati all’Istituto scolastico di appartenenza dei vincitori, che destinerà l’importo per l’acquisto di libri o materiale didattico, oppure per la realizzazione di viaggi d’istruzione, a favore della classe di appartenenza dei vincitori stessi. La premiazione avverrà il 25 aprile nel corso della cerimonia per la Festa della Liberazione. I lavori saranno successivamente presentati al pubblico nel mese di settembre (entro la ricorrenza del 26 settembre che ricorda l’Eccidio del Grappa) alla Biblioteca civica in occasione della rassegna “Venerdì Storia”.

 

nr. 15 anno XXIV del 20 aprile 2019

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar