NR. 22 anno XXIV DELL'8 GIUGNO 2019
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 

Una donna al comando

Pavan al primo turno

di Gianni Celi

facebookStampa la pagina invia la pagina

Per la prima volta Bassano<br>
sarà governata da

Lo tsunami salviniano, alle elezioni comunali di Bassano, ha prodotto un capovolgimento di fronte politico mai visto prima. L’Amministrazione di centrosinistra, guidata da Riccardo Poletto, è stata cancellata grazie ad una somma di liste di centrodestra che si sono unite, pur con qualche iniziale mugugno, ed hanno fatto sì che la candidata Elena Pavan abbia vinto alla grande con ben 14.311 voti, vale a dire il 64,4% che ha fatto tramontare in un attimo il timore del ballottaggio. L’immediato contendente, Angelo Vernillo, candidato per il centrosinistra, s’è dovuto accontentare di 7.909 voti (33,9%), ovvero la metà di quelli regalati alla Pavan. Amara delusione per il terzo candidato in lizza, vale a dire Bruno Trevisan “premiato” con un modesto bottino di 1.088 voti (4,7%). Erano cinque le liste a sostegno dell’avvocato Elena Pavan. Vediamole una per una con i risultati raggiunti. Cominciamo dalla Lega che s’è aggiudicata un 29,4% di voti (6.670). Nel 2014 la Lega, che allora era ancor Nord-Liga Veneta, aveva raggiunto un 8,55% di voti (1888) riuscendo a mandare in Consiglio comunale una sola candidata, Tamara Bizzotto, forte di 300 preferenze. Questa volta la Lega Salvini-Liga Veneta sarà rappresentata da ben otto consiglieri guidati da Tamara Bizzotto, forte di 522 preferenze. A seguirla saranno Viero Andrea (332 preferenze), Facchin Stefano (275), Zanata Mavì (250), Zen Mauro (225), Pontarollo Giada (183), Schirato Nicola (158) e Gerin Roberto (152).
Per la prima volta Bassano<br>sarà governata da (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)La seconda lista più votata, nel raggruppamento di centrodestra, è stata quella di “Pavan sindaco”, con il 14,9% di consensi (3.388 voti). Quattro i consiglieri eletti: Brunelli Ilaria (262), Zonta Andrea (188), Savona Alessio (188) e Torre Riccardo (168). “Impegno per Bassano” ha visto promossi soltanto due consiglieri e cioè Marin Roberto (698 voti) e Bizzotto Marina (345). Un solo consigliere per “Forza Italia”; Scotton Mariano (295). Nessun eletto, invece, per la quinta lista della coalizione e cioè “Fratelli d’Italia” dove il più votato è stato Giancarlo Andolfatto, ma le sue 57 preferenze non gli sono servite per essere eletto.
Passiamo ora al centrosinistra che si è presentato alle urne con tre liste. La più ricca di preferenze è stata quella del “Partito Democratico – Vernillo sindaco” che sarà presente in Consiglio con quattro esponenti. I primi due sono gli ex assessori Campagnolo Roberto (334 voti) e Cunico Giovanni Battista (279). Seguono Campana Chiara (208) e Bertoncello Paola (165). Due i consiglieri di “Bassano passione Comune”: il primo è il sindaco uscente, Riccardo Poletto, che ha avuto il maggior numero di preferenze di tutti i candidati in lizza per queste elezioni (715). Seconda eletta Taras Anna (213). La terza lista (“Bassano per tutti”) vede un altro ex assessore tornare nel palazzo comunale: Oscar Mazzocchin (489). Oltre a questi entreranno in Consiglio comunale anche i due candidati sindaco non eletti, vale a dire Angelo Vernillo e Bruno Trevisan. Era un esercito di 206 candidati consiglieri comunali quello che si è presentato con le nove liste al rinnovo dell’Amministrazione bassanese. Una curiosità: tra questa somma di aspiranti ben quattro hanno registrato un solo voto e si presume che sia espressione del candidato stesso. Ecco i loro nomi: Enzo Giandesin per “Fratelli d’Italia”, Maria Susanna Majewski per la “Lega Salvini – Liga Veneta”, Diego Chiomento per “Forza Italia”, Francesca Amatulli per “Movimento cinque stelle”. A tal proposito, nella stessa lista un candidato, Davide Galvan, ha ricevuto zero preferenze, quindi neanche la sua. Stessa sorte è toccata a Fabrizia Antonello di “Fratelli d’Italia”
Questa tornata elettorale per Bassano, ha fatto emergere due notizie importanti e cioè che per la prima volta nella storia politico amministrativa della città sarà una donna a guidare il Comune e la seconda che la Lega, anche qui da noi, è assurta a primo partito dopo gli ultimi anni di alternanza tra forze di centrodestra e di centrosinistra. Elena Pavan è un giovane avvocato (41 anni) che ha le idee chiare su come intende migliorare la città e le periferie. Nel suo intervento, subito dopo l’insediamento ufficiale, ha spiegato in sintesi quale sarà la linea che vorrà seguire assieme alla sua squadra. Al primo posto il rapporto diretto con i cittadini, con i quartieri, con i responsabili della macchina amministrativa. Alla solenne cerimonia, svoltasi all’ufficio anagrafe, le era strettamente vicina tutta la sua famiglia, dal marito Giuseppe Lazzarotto ai suoi due gemelli, Giulio e Pietro, al suo papà e alla sua mamma.
Amari i commenti di Angelo Vernillo che puntava a far fare un passo di qualità a Bassano con tutta una serie di programmi innovatori. Uno strale lo lancia all’Amministrazione uscente che, a suo dire, non è riuscita a comunicare ai bassanesi tutto quello di buono e di bello fatto in questi cinque anni. Assicura, comunque, un’opposizione seria, costruttiva e propositiva.
Amaro anche il commento del terzo candidato sindaco, il pilota Bruno Trevisan. Si aspettava di più dai bassanesi, ma comunque assicura che anche il suo lavoro, come consigliere di minoranza, sarà di controllo, specie per quanto attiene al consumo del suolo cittadino, troppo sfruttato dal cemento, fino ad ora, ma anche per quanto attiene al sociale con particolare riguardo alle famiglie e alle persone più deboli.
E adesso basta attendere i nomi dei componenti la Giunta. Quel che importa, e il nuovo sindaco lo ha detto più volte, è creare una compagine di persone che abbiano conoscenza delle materie che saranno chiamate a trattare e che vi sia condivisione fra le diverse realtà della coalizione di centrodestra ritornata a governare Bassano per i prossimi cinque anni.


nr. 21 anno XXIV del 1 giugno 2019

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar