NR. 21 anno XXIV DEL 1 GIUGNO 2019
la domenica di vicenza
google
  • Newsletter Iscriviti!
 
 
Home | Rubriche | Mostre 

Illustri Festival

Basilica Palladiana
Chiude il 23 giugno
Malika Favre
Gallerie d’Italia -Palazzo Leoni Montanari
Sono proposti 4 Special Talk collegati ai temi esposti in mostra:14 giugno, 26 luglio e il 23 agosto
Chiude il 25 agosto 2019

di Maria Lucia Ferraguti

facebookStampa la pagina invia la pagina

Illustri Festival

“Illustri Festival”, “Illustrissima”. La vitalità dell’esposizione la racchiude il titolo delle mostre che per il quarto appuntamento a Vicenza trovano ospitalità e successo internazionale. Assieme per dimostrare la qualità nell’unità che li distingue si trovano artisti in Basilica Palladiana e nelle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari.

Illustri Festival (Art. corrente, Pag. 1, Foto generica)È in quest’ultima sede che le immagini di Malika Favre spiccano nella personale di “Illustrissima”, con un risalto immediato fino a conquistare lo sguardo e condurlo, di sala in sala, nelle quattro sezioni, attraverso il percorso sostenuto da un cromatismo vincente, brillante su un tracciato lineare sicuro che accompagna al protagonismo avvincente della figura femminile. Femminilità e lievità dell’immagine le assicurano la bocca rossa nel volto dai capelli neri e lisci; la comprensione immediata del messaggio trasmesso dalla quotidianità del gesto, minimo, esistenziale, nell’apparente semplicità; il contrasto tra colori essenziali e lo sfondo, lo stile elegante, sensuale, emanante un’ombra di mistero. Favre spiega come la sua influenza con l’arte cambi molto a partire dalla fotografia, sino ad arrivare all’architettura. “Viaggio moltissimo e cerco di guardarmi attorno e di farmi influenzare da quello che colgo. Spesso sono immagini precise e altre semplici emozioni che riesco a tradurre su un foglio, su una copertina, su una serie come quella di Fuerteventura che mi fu commissionata dall’ufficio turistico. Scatto foto di oggetti, luoghi e persone per poi comporli in un collage da cui parto per iniziare i miei lavori”. L’artista francese dalla notorietà internazionale crea una sua realtà attraverso poche ed essenziali componenti: curve e linee che portano in risalto la visione. Per Malika il principio “less is more” è vincente. Collabora con progetti internazionali nei temi della donna, il viaggio, la cultura pop con la società e l’erotismo. La figura femminile interpretata nella quiete entra così nel mondo dell’arte. “Spiegare cos’è oggi l’arte è complesso” trasmette Favre, che ha cercato di mettere un punto fermo su quella che è la produzione commerciale rispetto ai progetti personali. “E questi ultimi – continua - sono in evoluzione, infatti sto lavorando con artigiani della ceramica, designer produttori di tappeti per far capire che quello che si crea sulla carta può essere utilizzato anche ad altri campi”. Uno scambio continuo, afferma, di idee e immagini, per crescere ed evolvere. Favre ha lavorato anche con riviste internazionali e brand, dal The New Yorker al National Geographic, da Apple al Fashion Council di Milano al Penguin Books.

In Basilica palladiana “Il grande classico” del Festival ospita “ILLUSTRI- Undici talenti che il mondo ci invidia”. Si incontrano Elisa Seitzinger, giovane illustratrice italiana, che attraverso una grafia leggera ritorna nelle sue opere alla storia e alle leggende popolari, fra miti ed eroi; Francesco Bongiorni che possiede un linguaggio sintetico e diretto, tale da trasmettere con lucidità articolati concetti. Marco Mazzoni, ancora, è un artista ritrattista: con matite colorate riprende immagini floreali e faunistiche e interpreta figure mistiche femminili della Sardegna del XVIII secolo. Irene Rinaldi nelle illustrazioni digitali riporta la trama e la sensazione delle stampe artigianali, mentre Emiliano Ponzi è più che noto in tutto il mondo e pluripremiato per il suo stile concettuale, preciso e raffinato. Daniela Tieni presenta le sue magnifiche illustrazioni, e Manuele Fior condivide la sua produzione di storie e fumetti con la scrittura di suo fratello Daniele; Luca Font, invece, è un sostenitore della tradizione, che utilizza un tratto chiaro e nitido nei tatuaggi e disegni su muri. Sua è l’immagine del tucano nel brillante cromatismo. Ilaria Laccioli rivolge i suoi interessi alla progettazione grafica e sull’illustrazione. Anna and Elena Balbusso Twins sono illustratrici di numerosi libri. Camilla Falsini risalta per le immagini dalla grande capacità espressiva. Si uniscono nell’esposizione “Saranno Illustri”, che propone undici mini-personali di giovani talenti emergenti dell’illustrazione: Fausto Montanari, Andrea De Luca, Margherita Morotti, Flavia Sorrentino, Roberto Hikimi Blefari, Antonio Sortino, Cristina Amodeo, Giulia Pastorino, Andrea Chronopoulos, Michele Marconi, Elia Colombo.

Come installare l'app
nel tuo smartphone
o tablet

Guarda il video per
Android    Apple® IOS®
- P.I. 01261960247
Engineered SITEngine by Telemar